Roma stoppata dal Bologna. All’Olimpico finisce 1 a 1

Salah non basta, La Roma non batte il BolognaLa 32^ giornata di Serie A si è chiusa, ieri sera, con il pareggio tra Roma e Bologna. Finisce 1 a 1 (reti di Rossettini e Salah) all’Olimpico con i felsinei di Donadoni che impongono il pari ai giallorossi, grazie ad una gara di grande contenimento e a tanta fortuna (ben tre pari colpiti dai capitolini, e sempre da Salah). La Roma frena e a gioirne è il Napoli che rafforza il secondo posto (+6), e l’Inter di Mancini che, invece, accorcia (sempre a 6) il gap dalla compagine di Spalletti.
Passando alla sfida, novità in campo per i giallorossi che, senza Nainggolan, ritrovano De Rossi, e dall’inizio c’è anche Iago Falque, alla prima da titolare con Spalletti (non giocava da Gennaio). Tridente consueto con El Shaarawy (in ombra, sarà poi sostituito), Salah e Perotti, ancora panchina per Dzeko, che però aveva avuto problemi in settimana.
In casa Bologna tante, invece, le assenze pesanti, tra le quali quelle di Mattia Destro, ex del match, Giaccherini e Mounier. 4-5-1 copertissimo per Donadoni, dunque, con l’ex Sassuolo e Lazio, Floccari, unica punta.
La squadra di Spalletti parte forte, ma il Bologna, anche se messo più volte all’angolo, regge l’urto grazie a Mirante, che al 3′ devia alla grande in angolo un sinistro di prima intenzione di Iago. Al 17′ Salah coglie il suo primo palo, di testa, su cross di Digne, poi al minuto 23 altro legno preso dall’egiziano sull’imbucata di Perotti, il sinistro di Salah è deviato sul palo da Mirante, poi Pjanic manca la ribattuta scivolando incredibilmente.
Il gol sembra nell’aria, per la Roma, e invece a sorpresa arriva il punto del clamoroso vantaggio del Bologna. Punizione di Zuniga dalla trequarti, indecisione ManolasRudiger (se marcare o tenere alta la linea), Rossettini di testa ne approfitta per battere il polacco Szczesny rimasto colpevolmente fermo in porta. All’intervallo sono i rossoblù in vantaggio.
Nella ripresa tocca a Totti, mossa azzeccata da Spalletti perchè proprio il capitano giallorosso, dopo il terzo palo colpito incredibilmente da Salah (sinistro a giro con Mirante immobile), serve Salah sul filo del fuorigioco con un assist fantastico e l’egiziano poi non sbaglia siglando l’1 a 1.
La Roma è arrembante, sempre Totti minaccia Mirante con il destro al 19′ poi è ancora Salah, al 38′, con il sinistro, a sfiorare il 2-1. Al 43′ ultimo sussulto giallorosso: cross di Totti, Mirante smanaccia, Perotti mette alto in girata. Finisce 1-1. Sorride il Bologna e le avversarie della Roma, Spalletti mastica amaro.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*