Roma e Lazio ok, Juventus ad un punto dallo Scudetto. Parma retrocesso in Serie B

Doumbia prima gioia, vince la RomaCome nelle previsioni la Roma non fallisce l’appuntamento con la vittoria e nella 33^ giornata (infrasettimanale) di Serie A, passa in casa del Sassuolo con un solido 3 a 0 firmato dalle reti di Doumbia (prima gioia in Italia per l’ivoriano ex Cska), Florenzi, con un destro fantastico, e Pjanic, che insacca su assist di Gervinho.
I giallorossi allungano momentaneamente a +5 sul Napoli – impegnato questa sera al Castellani contro l’Empoli, e chiamato dunque a vincere per tornare a due lunghezze dai capitolini – ma restano ad un punto di distanza dalla Lazio, che doma il Parma senza fatica.
4 a 0 il finale con il quale i biancocelesti superano, all’Olimpico, i ducali i quali, dopo 6 anni, retrocedono in Serie B. La festa, per l’undici di Pioli, viene inaugurata da Parolo, uno degli ex del match, con un missile dalla distanza. Klose firma il 2 a 0, mentre Candreva (altro ex ducale) realizza il 3 a 0. Di Keita, nella ripresa, il punto del poker finale.
Brutta serata, ancora una volta, per il Milan che finisce ko contro il Genoa (esonero di Inzaghi ad un passo, pronto Brocchi), vittorioso dopo 57 anni a San Siro e in corsa per un posto in Europa con il 6° posto attuale. 3 a 1 il finale per il Grifone, che vola grazie alle reti di Bertolacci (fantastica iniziativa personale conclusa con il destro che fulmina Diego Lopez in area), Niang (che devia la conclusione del compagno di squadra Tino Costa) e Iago Falque su rigore, dopo il momentaneo 1 a 2 rossonero arrivato grazie alla perla di Mexes.
Chiudiamo tornano in vetta e parlando della Juventus che con il 3 a 2 finale manda ko la Fiorentina di Montella e si porta ad un punto dal quarto scudetto consecutivo, primo della gestione Allegri. Vantaggio viola, su rigore, con Gonzalo Rodriguez.
La Signora reagisce e dapprima pareggia con Llorente, di testa, su assist di Pirlo da piazzato. Poi è Tevez, sempre di testa, a regalare il sorpasso. Sempre l’Apache, scatenato, firma la sua rete stagionale numero 20 in Serie A con il destro imprendibile del 3 a 1, dopo il 2 a 2 fallito, sempre dal dischetto, da Gonzalo Rodriguez. Nel finale, magia di Ilicic su punizione, ma la Juventus vince e ora manca solo un punto per festeggiare.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

28total visits,1visits today

Speak Your Mind

*