Risultati Quarti: Barcellona in semifinale, basta un poco di Messi. Nona gemma per la pulce

Il celebre motivetto della governante più amata da grandi e piccini recitava “basta un poco di zucchero e la pillola va giù“. Traslando questo ritornello all’evento sportivo che stiamo raccontando, “basta un poco di Messi” al Barcellona per mandare giù la pillola ucraina e volare con merito alle semifinali di Champions League.
La nona firma prestigiosa del fuoriclasse argentino (che gli vale il primo posto momentaneo nella classifica marcatori) regala ai blaugrana di Pep Guardiola il colpo corsaro alla Donbass Arena e un’altro successo dopo quello netto ottenuto sei giorni fa, Camp Nou (5 a 1) che aveva già praticamente sbarrato la strada alla formazione di Lucescu.
Nonostante la gara si sia decisa già nel match di andata, dei quarti di finale della Champions League, la squadra di Lucescu è partita bene, convinta di giocarsela, e dopo pochi minuti ci vuole un Victor Valdés in versione super per negare il vantaggio ai padroni di casa.
Lo Shakhtar, sospinto dal tifo incessante dei suoi sostenitori, continua ad insistere, contro il gigante blaugrana. Ma a colpire sono ancora i catalani che utilizzano la loro arma più letale, la “pulce” argentina. Proprio  Leo Messi, infatti, decide di accelerare e per la compagine ucraina sono dolori. Al 43′, a pochi secondi dalla sirena del primo tempo, l’argentino scambia con Dani Alves sulla trequarti, s’insinua in area come un serpente e fulmina il numero uno della squadra di Donetsk con un sinistro micidiale. Nono centro in Champions per il bomber del Barcellona.
Il cuore della formazione ucraina non basta, e sulla mancata deviazione di Moreno si spegne anche l’ultima speranza di realizza un’impresa che sarebbe stata da annali del calcio (servivano infatti 5 reti per andare ai supplementari). Applausi, ugualmente, per questa giovane e talentuosa squadra, forgiata alla grande da Mircea Lucescu, mentre non ci sono davvero più parole per questo Barcellona che vola per la tredicesima volta (e quarta di fila) in semifinale di Champions.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*