Risultati: Parolo stende la Lazio e il Milan conquista la vetta. Roma ancora vittoriosa

Un gran destro di Parolo, centrocampista ex Verona (dal 2009 nelle file dei romagnoli), stende Muslera e la Lazio, costretta al secondo ko consecutivo, nell’undicesima giornata della Serie A di calcio, dopo quello rimediato nel derby con la Roma. Sconfitta che fa gioire soprattutto il Milan il quale supera a San Siro, con il risultato di 3 a 1, il Palermo di Pastore, e si porta in vetta alla classifica con 23 punti, uno in più dei biancocelesti, scavalcati dopo un lungo inseguimento.
Bella vittoria in Serie A anche per la Roma, che sembra aver ritrovato il passo dei tempi migliori, grazie ai 13 punti ottenuti nelle ultime cinque gare. Simplicio, al primo goal in maglia giallorossa, inaugura la festa contro la Fiorentina di Mihajlovic. Borriello, su assist di uno strepitoso Menez, e Perrotta, con la complicità di un disastroso Boruc, completano il tris che stende i viola, timorosi per lunghi tratti ma, nonostante questo, in partita fino alla fine e in gol con il solito Gilardino e con la magnifica punizione di D’Agostino, tornato protagonista in Serie A dopo i mesi bui passati ai box per il brutto infortunio al ginocchio.
Frenano, infine, Inter e Juventus. I nerazzurri sembra soffrire della pareggite manciniana e, anche a Lecce, dopo il pari interno con il Brescia, non riescono a conquistare bottino pieno, nonostante la bella prestazione di Milito che, oltre al gol, colpisce un palo e mostra chiari segnali di risveglio. E’ l’ex bianconero Olivera a gelare Benitez e i nerazzurri e a ribadire la “verginità” del salentino Via del Mare.
Tante emozioni e anche un rigore negato ai lombardi (evidente il fallo su Caracciolo) fanno da cornice al risultato di parità tra Brescia e Juventus. Dopo cinque sconfitte consecutive, piccola boccata d’ossigeno per le rondinelle, due punti persi invece per i bianconeri, attesi sabato sera dalla supersfida di Torino con la Roma. Botta e risposta tra Quagliarella, che colpisce anche un palo, e Diamanti, autore dell’1 a 1 con un esterno sinistro di rara bellezza. Traversa anche per i ragazzi di Iachini, sullo zero a zero, con una bordata dalla distanza del brasiliano Eder.
L’undicesima giornata, che si è disputata in gran parte nella serata di ieri, si chiude questa sera con la sfida del Tardini, tra Parma e Sampdoria. Ducali in cerca di ossigeno, ma senza la classe e la fantasia di Giovinco. Blucerchiati invece pronti al colpo, con la coppia PozziPazzini, vista l’indisponibilità “forzata” di Antonio Cassano, messo fuori rosa dalla società per il comportamento maleducato avuto nei confronti del patron Garrone.
Ecco i risultati e marcatori dell’undicesima giornata della Serie A:
Brescia 1-1 Juventus (Quagliarella, Diamanti)
Cagliari 0-1 Napoli (Lavezzi)
Catania 1-0 Udinese (Maxi Lopez)
Cesena 1-0 Lazio (Parolo)
Chievo 0-0 Bari
Genoa 1-0 Bologna (Milanetto)
Lecce 1-1 Inter (Milito, Olivera)
Milan 3-1 Palermo (Pato, Bacinovic, rig.Ibrahimovic, Robinho)
Roma 3-2 Fiorentina (Simplicio, Borriello, Gilardino, Perrotta, D’Agostino)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*