Risultati: Chievo rimonta salvezza, Juventus beffata ancora. Addio Champions

Champions addio, resta ancora qualche speranza per l’ingresso in Europa League. Questa la situazione (fallimentare) della Juventus di Delneri, a 180 minuti dalla fine del campionato, dopo l’ennesimo deludente pari casalingo in Serie A, nel posticipo della 36° giornata, disputato a Torino contro il Chievo. I Mussi si rendono protagonisti di una super rimonta e festeggiano la salvezza matematica.
In vantaggio di due reti (come era accaduto contro il Catania), firmate dalla coppia Del Piero (goal e assist per il capitano fresco di rinnovo contrattuale)-Matri, la squadra bianconera subisce a rimonta dei ragazzi di Pioli che, dapprima con la girata a porta vuota di Uribe (dopo il palo su punizione di Bogliacino), poi con la rete di Sardo, agguantano il risultato finale di 2 a 2.
Il forcing finale della Juventus non regala i tre punti. Grandi occasioni per Chiellini e Toni che, tuttavia, trovano solamente il legno (incredibile quello colpito a pochi passi dalla rete dal difensore azzurro) negli ultimi assalti bianconeri. Sul ribaltamento di fronte, clamorosa occasione sprecata da Uribe che che anziché insaccare facilmente a porta sguarnita, appoggia debolmente sui piedi di Marchisio, che si era sostituito a Buffon, uscito alla disperata su Pellissier.
Al fischio finale di Gervasoni, in un Olimpico gelato per l’ennesima volta, si palesa una grande amarezza sui volti dei giocatori della Juventus che, con il risultato di ieri in Serie A, è  ormai tagliata fuori dai giochi Champions e a -3 dalle romane, attualmente in Europa League, mentre esplode la gioia dei giocatori clivensi che, con 43 punti, conquistano la salvezza (Samp terz’ultima a 36 a due giornate dalla fine).
Questo risultato, che decreta sotanzialmente il fallimento della stagione bianconera, allontana sempre più Delneri dalla riconferma. Marotta, intervenuto a Sky nell’amaro dopogara, si esprime in questo modo sull’argomento: “Noi abbiamo le idee molto chiare, a breve avremo un confronto generale per il bene della Juventus, mancano due gare e prenderemo la decisione finale dopo la gara di Parma. Delneri Ha un contratto biennale e ovviamente ha i requisti possibili per essere l’allenatore 2011/12, ma dobbiamo ancora valutare tutto e non è corretto ancora dire che decisioni prendere, finiamo bene la stagione”.

Speak Your Mind

*