Risultati: Catania salvo, Brescia in B. Di Natale manda ko la Lazio e la Champions torna reale

Nella 36esima giornata di Serie A, che ha conciso con l’assegnazione dello scudetto 2010-2011, conquistato ufficialmente dal Milan a Roma (serviva un punto per festeggiare, è arrivato lo zero a zero con i giallorossi) ma giunto al termine di una stagione dominata, ieri il massimo campionato ci ha regalato altre grandi emozioni.
A partire da quelle del Friuli dove si giocava uno scontro diretto importante per il quarto posto, ultimo valido per la Champions del prossimo anno, tra Udinese e Lazio: i 3 punti sono finiti nelle tasche dei bianconeri di Guidolin, trascinati alla vittoria da un super Di Natale che trafigge Muslera per ben due volte (vano il punto biancoceleste con Kozak che sfiora il clamoroso 2 a 2 colpendo il palo) e consente ai friulani di scavalcare in classifica la squadra di Reja.
La classifica della Serie A racconta, appunto, una situazione nella quale l’Udinese è quarta a 62 punti, in ritardo di due lunghezze la coppia di romane, Lazio e Roma, appaiate a quota 60, con la Juventus che, questa sera, in caso di risultato positivo nell’appuntamento casalingo contro il Chievo, accorcerebbe a -1 dalle capitoline e a 3 dai friulani, favoriti comunque per l’ingresso in Champions (settimana prossima con il Chievo ormai praticamente salvo, poi il Milan già campione all’ultima giornata).
Passando al discorso salvezza, si salva il Catania che espugna Brescia per 2-1 e condanna le Rondinelle alla retrocessione matematica in Serie B. Bari e Brescia dunque condannate, la terza squadra destinata a retrocedere è ancora un interrogativo, a 180 minuti dalla fine del campionato: Lecce e Cesena ottengono 3 punti importanti battendo il Napoli per 2-1 (decisivo l’eurogoal di Chevanton) e il Cagliari, con il risultato di 2-0.
Ma in serata la sconfitta pazzesca della Sampdoria, al 96′, nel pirotecnico derby con il Genoa (rete di Boselli all’ultimo secondo dell’overtime, dopo il botta e risposta tra Floro Flores e Pozzi) salva il Parma (grazie agli scontri diretti favorevoli), che nel pomeriggio si era reso protagonista di un pari annunciato nel derby emiliano con il Bologna (risultato di 0 a 0). Blucerchiati terz’ultimi a -2 dal Lecce e seriamente inguiaiata nella lotta per non retrocedere.
Di seguito i risultati, e relativi marcatori, della 36° giornata di Serie A:

BRESCIA – CATANIA 1-2
27′ Silvestre (C), 78′ Bergessio (C), 93′ Diamanti (B)
BOLOGNA – PARMA 0-0
CAGLIARI – CESENA 0-2
54′ Jimenez, 85′ Malonga
INTER – FIORENTINA 3-1
25′ Pazzini (I), 28′ Cambiasso (I), 75′ Gilardino (F), 78′ Coutinho (I)
LECCE – NAPOLI 2-1
49′ rig Corvia (L), 67′ Mascara (N), 88′ Chevanton (L)
PALERMO – BARI 2-1
7′ Bentivoglio (B), 39′ Miccoli (P), 56′ Bovo (P)
ROMA – MILAN 0-0
UDINESE – LAZIO 2-1
35′ Di Natale (U), 42′ Di Natale (U), 76′ Kozak (L)

Ieri ore 20:45
GENOA – SAMPDORIA 2-1
45′ Floro Flores (G); 67′ Pozzi (S); 96′ Boselli (G)

Stasera ore 20:45
JUVENTUS – CHIEVO

Speak Your Mind

*