Risultati: Catania-Lazio 1-4. Zarate show, poker europeo. Mauri goal in fuorigioco

La Lazio sbanca il Massimino nella 33° di Serie A, dove il Catania vantava quattro vittorie consecutive, e si porta a 60 punti, blindando il quarto posto in virtù anche della sconfitta della Roma e del pari della Juventus, e avvicinandosi al terzo posto occupato dall’Inter, ora distante solo 3 lunghezze.
Il Catania non era sicuramente la formazione più facile da affrontare: reduce da un periodo positivo, ma non ancora certa della salvezza. Primo tempo di dominio biancoceleste e rete del vantaggio al 40’ del profeta Hernanes, dopo una notevole giocata di Lichsteiner.
Secondo tempo che si apre al 9’ con il pareggio firmato Schelotto, al suo primo centro in Serie A. E’ qui però che entra in scena il vero protagonista dell’importantissima vittoria laziale: ha inizio lo Zarate-show. Meraviglioso l’elastico che manda in porta Mauri (il quale però era in fuorigioco) per il gol dell’1-2 e da applausi anche l’assist per l’1-3 firmato Floccari. E non poteva allora mancare la ciliegina del gol su punizione per l’argentino al minuto 89’ per il definitivo 1-4.
Osservando le partite di Serie A che aspettano la Lazio (nell’ordine Inter, Juve, Udinese) non si può decretare l’obiettivo Champions già raggiunto, ma affrontare queste difficili sfide con un buon vantaggio e una sicurezza che solo le vittorie possono dare, rende tutto più facile. Catania invece che si trova sul finire di campionato in una situazione di grande incertezza a 36 punti e cinque partite finali che saranno decisive. Per Simeone e giocatori quindi vietato sbagliare, perché con 40 punti quest’anno la salvezza non è affatto assicurata (Camilla Elisa Vignoli).

Speak Your Mind

*