Riparte il campionato di Serie A. Alle 18 Fiorentina-Udinese, in serata Juventus-Parma

Montella, nuova guida tecnica della FiorentinaRiparte la Serie A. Alle 18, con il primo anticipo, quello tra Fiorentina-Udinese, prenderà avvio il massimo campionato, a girone unico, numero 82. Dopo aver udito le prime sentenze del calcioscommesse, ingerito i primi veleni con le polemiche arbitrali della Supercoppa, e con un occhio al mercato, che si chiuderà il 31 agosto prossimo, torna il calcio giocato e il sipario della Serie A si aprirà al Franchi.
Vincenzo Montella, dopo essersi messo in luce dapprima come traghettatore sulla panchina della sua amata Roma e poi come tecnico a tutti gli effetti con il Catania, prende in mano le redini di una Fiorentina che, smaltite le delusioni della passata stagione, vuole tornare ad essere protagonista sul campo dopo aver fatto faville in sede di mercato (sono arrivati giocatori del calibro di Pizarro, Aquilani, Borja Valero e Cuadrado e non è partito, almeno per adesso, il pezzo forte del gruppo gigliato, ovvero il montenegrino Jovetic).
Ma al Franchi, nel pomeriggio, a contendere i punti alla Viola ci sarà l’Udinese di Guidolin, in piena corsa per l’agognato accesso alla fase a gironi di Champions, dopo l’1 a 1 rimediato a Braga, e pronta a ribadire di essere ormai una certezza anche in Serie A, grazie al gioco collaudato e alle prodezze del suo capitano e bomber campano, Totò Di Natale, autore di 80 goals nelle ultime tre stagioni.
Ecco le probabili formazioni del primo anticipo di Serie A:

Fiorentina (3-5-2): Viviano; Roncaglia, Go. Rodriguez, Nastasic; Cassani, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Pasqual; Jovetic, Ljaijc. A disp.: Neto, Felipe, Lazzari, C.Fernandez, Romulo, Cuadrado, El Hamdaoui, Seferovic. All.: Montella.
Udinese (3-5-1-1): Brkic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi, Badu, Willians, Armero; Fabbrini; Di Natale. A disp.: Pawlowski, Coda, Heurtaux, Pasquale, Faraoni, Pereyra, Maicosuel. All.: Guidolin.

In serata, invece, sarà la volta della Juventus. I campioni d’Italia esordiranno a Torino, alle 20 e 45, contro il Parma, una delle rivelazioni della scorsa annata.
Dopo aver vinto tra le polemiche la Supercoppa Italia, a Pechino contro il Napoli, e perso Conte (squalificato per 10 mesi per doppia omessa denuncia nell’ambito del calcioscommesse, ndr) La Juventus, con Carrera in panchina, affronta i ducali di Roberto Donadoni. Fari puntati, naturalmente, sulla Formica Atomica, su quel Sebastian Giovinco trascinatore del Parma nella passata stagione e tra i protagonisti dell’ottavo posto finale in campionato dei ragazzi di patron Ghirardi. Insieme a Giovinco ci sarà Vucinic, in avanti, anche se resta in piedi il ballottaggio tra il montenegrino e Alessandro Matri. Out Buffon, tocca a Storari (con il giovane Leali in panca, ndr), recupera invece Chiellini che sarà del match insieme a Bonucci e Barzagli. Fuori invece l’ex Inter, Lucio, ancora acciaccato.
Nella formazione emiliana, invece, desta curiosità l’esordio di Pabon, giovane e talentuoso colombiato acquistato in questo mercato dall’Atletico Nacional di Medellin, lanciato in attacco insieme a Biabany. Centrocampo, invece, in mano ad un altro acquisto del Parma, l’ex Cesena Parolo, che sarà affiancato da Acquah e Valdes, con l’ex Roma, Rosi, sull’esterno di destra e Gobbi sull’out di sinistra.
Ecco le probabili formazioni di Juventus-Parma:

Juventus (3-5-2): Storari; Chiellini, Bonucci, Barzagli; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Giovinco, Vucinic. A disp.: Leali, Masi, De Ceglie, Ziegler, Pogba, Pazienza, Marrone, Padoin, Giaccherini, Matri, Quagliarella, Boakye. All.: Carrera.
Parma (3-5-2): Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli; Rosi, Acquah, Parolo, Valdes, Gobbi; Pabon, Biabiany. A disp.: Pavarini, Maceachen, Santacroce, Fideleff, Benalouane, Morrone, Musacci, Modesto, Ninis, Belfodil, Pellè, Amauri. All.: Donadoni.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*