Real avanti tra le polemiche. Ronaldo segna in offside, il Bayern protesta

Ronaldo show, Bayrn al tappetoRonaldo + Kassai, e il Real vola in semifinale di Champions, a spese di un Bayern, punito da sviste clamorose dell’arbitro turco e dei suoi collaboratori. I tedeschi restituiscono ai blancos il 2 a 1 dell’andata, ma poi nei supplementari, in dieci per l’espulsione (inesistente) di Vidal, subiscono il 2 a 2 di Ronaldo in netta posizione di offside e poi cadono sotto i colpi ancora di Cr7 e di Asensio.
Era riuscito in una grande impresa il Bayern di Ancelotti. Dopo il ko per 2 a 1 dell’Allianz Arena i tedeschi erano chiamati ad una grande impresa, nel tempio spagnolo del Bernabeu. E così, dopo una partenza forte, con le chance per Alcantara, Robben e Vidal, non sfruttate adeguatamente, e la risposta dei blancos affidata a Carvajal (super Neuer) e a Ramos (salvataggio di Boateng), nella ripresa i panzer tedeschi passano in vantaggio.
Marcelo salva sulla linea sul tentativo di Robben, ma lo stesso olandese si procura poi un calcio di rigore (fallo di Casemiro), trasformato con freddezza da Lewandowski, tornato protagonista dopo l’infortunio e l’assenza nella gara d’andata.
Vidal spreca il 2 a 0, con una girata alta, e il Real cinicamente, pareggia i conti. Proprio Casemiro, dopo aver causato il penalty dell’1 a 0 bavarese, imbecca in area Ronaldo che, di testa, non lascia scampo a Neuer. 1 a 1 e Bayern costretto a segnare ancora per prolungare la gara ai supplementari.
E il gol arriva, con una buona dose di fortuna. Muller, appena entrato, fa da sponda di petto per Lewandowski, anticipato da Nacho; la palla carambola sul piede di Ramos che infila, maldestramente, la propria porta.
Ad “aiutare” il Real, però, ci pensa Kassai con la prima decisione disgraziata, l’espulsione a Vidal. Inesistente il secondo giallo sventolato al cileno: l’ex Juve interviene sul pallone e non su Asensio, e non andava quindi sanzionato con il rosso.
Nei supplementari il disastro arbitrale diventa completo. Al 14′ del primo tempo supplementare il secondo fattaccio: Ramos disegna un assist fantastico per Ronaldo che, però, in evidente fuorigioco non segnalato, controlla di petto e trafigge Neuer. 2 a 2 Real, irregolare, e Bayern furioso, ma ormai al tappeto.
I tedeschi, stremati e amareggiati dalla direzione arbitrale, provano a reagire, ancora una volta, vengono colpiti dal Real che va in rete altre due volte; con Ronaldo (che dopo il primato europeo in totale, raggiunge anche quello dei 100 goals in Champions, ndr), servito a porta vuota (anche qui da annullare il gol perchè Ronaldo era avanti al pallone al momento dell’assist) da un sontuoso Marcelo, e poi con Asensio, che in diagonale manda i titoli di coda. Vince Zidane, con l’aiuto fondamentale della squadra arbitrale, esce fuori Ancelotti, con tanta amarezza.

Speak Your Mind

*