Programma 34 giornata. Apre la Roma, chiude la Juventus in serata

Torna la Serie A, con la 34° giornata di campionato e le grandi emozioni che ci appassionano ogni settimana. Il turno pasquale, che si dipanerà nella giornata di domani, si apre con la sfida dell’Olimpico tra la Roma di Montella e il Chievo di Pioli. Alle 12.30 i giallorossi, in crisi di risultati (due le sconfitte consecutive, in campionato col Palermo e in Coppa Italia contro l’Inter), si affidano a Totti (assente per squalifica nella semifinale di Coppa) per raggranellare preziosi per continuare a sperare in un posto Champions. Una missione diventata proibitiva per la compagine capitolina, considerata la distanza da Udinese (-6) e Lazio (-7), attuale quarta forza della Serie A, ma soprattutto vista l’aria di smobilitazione che si sta diffondendo a Trigoria. Mancano cinque giornate, provarci non costa nulla ma riuscire a spuntarla è a dir poco complicato.
Passando al pomeriggio, alle 15 sono varie le sfide che richiamano la nostra attenzione e solleticano il nostro palato. Più di tutte quella di San Siro dove l’Inter di Leonardo, fuori dalla Champions e in grave ritardo dal Milan, primo e dominatore della Serie A, affronata la scalpitante Lazio di Reja, distante solo tre punti. Sarà una sfida molto insidiosa per i nerazzurri, non al top in molti elementi e nel complesso orchestrato dal tecnico brasiliano.
L’Udinese, invece, rivale numero uno nella lotta con gli aquilotti per un posto in Champions, sbancato il San Paolo con autorevolezza, riceve al Friuli un Parma deciso a non svolgere il ruolo di vittima sacrificale e a conquistare almeno un punto che potrebbe essere determinante in ottica salvezza. E’ una sfida che promette spettacolo, iniziato con le parole di Pozzo (che ha criticato la designazione romana di Valeri come direttore di gara). Spettacolo si attende anche al Barbera, tra Palermo e Napoli.
I partenopei cercano riscatto dopo la brutta sconfitta con i bianconeri di Guidolin, che ha sostanzialmente chiuso i giochi per quanto concerne lo scudetto (a meno di un clamoroso “autogoal” rossonero nel finale di stagione) ma, di fronte, c’è un Palermo rinfrancato dal colpo sul prato dell’Olimpico, targato HernandezPinilla, e il bel risultato di 2 a 2 di San Siro, in Coppa Italia, con la “pantera” uruguagia sempre protagonista, ma in coppia con l’argentino Pastore.
In chiave salvezza, da tenere d’occhio Bari-Sampdoria e Bologna-Cesena, sfide estremamente delicate. La “Doria” rischia di essere affondata e di perdere clamorosamente la Serie A. Le gambe tremano per la paura di retrocedere e per la voce grossa dei  tifosi a Bogliasco. Il Bari, ormai virtualmente retrocesso, non ha stimoli particolari ma ha dimostrato di volersela giocare fino alla fine, onorando alla grande questo torneo. Quindi cara Samp, occhio “ai galletti”.
Nel tardo pomeriggio (ore 19) di questo sabato, invece, spazio alla regina di questa Serie A. Il Milan, incontrastato dominatore del campionato con 71 punti, sei in più del Napoli, 8 di vantaggio sull’Inter, deve comunque evitare passi falsi ma non sarà facile uscire dal Rigamonti con un risultato positivo. Ad attendere i rossoneri c’è infatti un Brescia inguaiato, ferito dai tre schiaffoni di Genova e alla ricerca di un risultato importante per poter continuare a sperare (è attualmente penultimo); insomma, un’altro match che preannuncia emozioni particolari.
In chiusura, alle 21, il “posticipo” tra Juventus e Catania. Del Piero e compagni, dopo lo 0 a 0 di Firenze, risultato che ha di fatto chiuso in un cassetto il sogno Champions, insistono però in direzione Europa (più probabile Europa League), i siciliani invece hanno bisogno di un risultato positivo per avvicinare il brindisi salvezza in Serie A. Chi la spunterà?

Il programma completo della 34° giornata di Serie A:
Roma – Chievo (ore 12.30)
Bari – Sampdoria (ore 15)
Bologna – Cesena
Cagliari – Fiorentina
Genoa – Lecce
Inter – Lazio
Palermo – Napoli
Udinese – Parma
Brescia – Milan (ore 19)
Juventus – Catania (ore 21)

Speak Your Mind

*