Programma 33 giornata. Anticipano Roma, Milan ed Inter

Sarà proprio la Roma di Montella e del neopresidente Di Benedetto ad aprire le danze in Serie A, in uno dei tre anticipi che rendono ricco quest’antipasto di Serie A, giunta alla 33° giornata. Tutto ancora in bilico, dalla lotta retrocessione (solo il Bari è spacciato) a quella per l’Europa, fino al duello scudetto tra Milan e Napoli con l’Inter a fare da terza incomoda.
Si parte dalla sfida pomeridiana dell’Olimpico, che vedrà opposti i giallorossi ai rosanero di Delio Rossi. L’accordo raggiunto stanotte a Boston, che ha sancito, dopo 18 anni, la fine del regno della famiglia Sensi e aperto quello dell’americano Di Benedetto, ha chiusoanche svariati mesi di travaglio societario. Un lieto fine che non potrà non regalare maggiore serenità agli stessi giocatori, i quali hanno dovuto “sopportare” una crisi societaria interminabile e che saranno protagonisti alle 18. Tra questi il capitano giallorosso, Francesco Totti che, ancora una volta, sarà il perno fondamentale dell’attacco romanista, nella gara che battezza l’avvio della gestione statunitense, di una gestione straniera di un club professionistico italiano (prima storica volta).
All’Olimpico, però, a contendere la posta in palio ai capitolini, desiderosi di conquistare i tre punti nella rincorsa ad un posto Champions (Udinese impegnata a Napoli e Lazio a Catania) arriva il Palermo dell’ex biancoceleste Delio Rossi, che ha esordito nuovamente sulla panchina rosanero, dopo il “come back” che è seguito all’esonero di Cosmi, con un deludente pareggio col Cesena, capace di rimontare i siciliani in dieci e nel recupero (due reti tra il 91′ e il 96′). Sarà una sfida aperta ad ogni risultato, anche se a detta di Zamparini il punteggio è già deciso (“Vinceremo due a zero“). Vedremo se avrà ragione lui oppure se avrebbe fatto meglio a non azzardare un pronostico.
Sempre per quanto riguarda gli anticipi di questo sabato, in Serie A, passiamo alla serata, che vedrà protagoniste le milanesi. Dal Tardini, per ParmaInter, al Meazza, dove andrà in scena MilanSampdoria, ci ritroveremo invischiati in un ping pong di goals ed emozioni da seguire tutte di un fiato. I ragazzi di Leonardo, reduci dalla sconfitta in Champions nella doppia sfida con lo Schalke, e conseguente eliminazione dal massimo torneo continentale, cercano riscatto in campionato e punti in terra emiliana per continuare a credere nella rimonta scudetto (attualmente il gap è di 5 punti dai cugini). Un risultato positivo lo brama anche il Parma, invischiato nella lotta per non retrocedere; servono i goals di Crespo ed Amauri per poter provare ad invertire la rotta prima che sia troppo tardi.
I rossoneri, invece, primi con merito in Serie A, ma tallonati dal Napoli, sono obbligati a vincere e ad evitare passi falsi nella sfida interna con la Samp, in crisi di gioco e di risultati e a rischio retrocessione. Una vittoria regalerebbe di nuovo il momentaneo +6 ai boys di Allegri, sugli azzurri impegnati nell’insidiosa sfida con l’Udinese, altra squadra a caccia di punti Champions, ma in flessione (due sconfitte consecutive, entrambe “giallorosse”, con Lecce e Roma).
Questo il ricco programma di oggi, ma non meno importanti saranno le sfide di domani, a partire da un caldo FiorentinaJuventus, sfida tra eterne rivali (soprattutto per l’affaire Baggio), con i bianconeri che arrivano all’appuntamento con il morale rinfrancato da tre successi consecutivi. C’è ancora voglia di credere nella Champions, nell’ambiente bianconero. Come ci crede alla grande la Lazio di Reja, attualmente quarta in classifica e attesa da un grande “amico”, il Cholo Simeone. L’argentino vuole i tre punti, un risultato che potrebbe davvero regalare la salvezza al Catania del presidente Pulvirenti.
Succulento programma di giorno, altrettanto appetitoso di notte, considerato che nel posticipo di Serie A si affronteranno Napoli e Udinese, in un match fondamentale in ottica scudetto ma anche in chiave Champions League. In un San Paolo strapieno, gli azzurri di Mazzarri continueranno a coltivare il sogno tricolore e si affideranno ancora una volta alle prodezze del loro bomber, il matador Cavani, al rientro dalla squalifica scontata a Bologna, dove ha vestito i panni di ultras.
Ecco il programma completo della 33° giornata di Serie A:

Sabato 16 aprile 2011 – ore 18.00:
Roma-Palermo
Sabato 16 aprile 2011 – ore 20.45:
Milan-Sampdoria
Parma-Inter

Domenica 17 aprile 2011 – ore 15.00:
Fiorentina-Juventus
Catania-Lazio
Lecce-Cagliari
Chievo-Bologna
Genoa-Brescia
Cesena-Bari

Domenica 17 aprile 2011 – ore 20.45:
Napoli-Udinese

Speak Your Mind

*