Primavera, Roma-Lazio la prima semifinale. Eliminate Varese e Torino

Roma-Lazio (in programma martedì a Gubbio alle 21, ndr) è dunque la prima semifinale della Final Eight del Campionato Primavera (l’altra vedrà in campo l’Inter che, poco fa, ha battuto 2 a 0 il Palermo, e la vincente di Milan-Juve di questa sera, ndr). Il derby tra le compagini della capitale, che si preannuncia scoppiettante e per nulla scontato, è il risultato dei quarti che si sono svolti nella giornata di ieri e che hanno visto la netta affermazione dei giallorossi (4 a 0 sul Varese) e quella, sempre meritata, ma meno “esagerata, nel punteggio, dei biancocelesti (2 a 1 sul Torino).
I lupacchiotti di De Rossi, campioni uscenti, hanno battuto il Varese di Tomasoni, ieri pomeriggio alle 16, con un sonoro poker, deciso dalle reti di Matteo Ricci (stoccata micidiale dalla distanza del giovane talento, classe 1994), Ciciretti (da pochi passi sull’assist di Piscitella), Lopez (a conclusione di una bell’iniziativa personale) e Frediani (che sigla il 4 a 0 dopo una bella combinazione tra Politano e lo stesso talento uruguagio autore del tris).
Una disfatta per il Varese, nel punteggio, ma applausi comunque per l’impegno e la determinazione alla compagine lombarda che non ha mai mollato, contro la più quotata (e forte) formazione capitolina, ed è stato anche sfortunato ad inizio ripresa quando ha costruito una doppia ghiotta occasione con Zamble che, dapprima ha trovato i guanti di Pigliacelli e poi la traversa, sulla bella rovesciata prodotta in area dal colored delle pantere.
Avanti Roma, avanti anche Lazio, vittoriosa per 2 a 1 contro il Torino, ieri sera. Grande protagonista Emmanuel Sani, stellina nigeriana classe 1993. Il giocatore africano ha infatti regalato il derby Primavera di semifinale alla squadra di Bollini grazie ad una pregevole doppietta. Inutile la rete di Pinelli, che ha solamente lenito la sconfitta, con eliminazione,dell’undici granata, guidato in panchina da Antonino Asta. Ricordiamo, RomaLazio prima semifinale, martedì prossimo alle 21 a Gubbio. Le emozioni, sicuramente, non mancheranno.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*