Posticipo: Lazio-Juventus, sfida per l’Europa. Alla finestra Udinese e Roma

Dentro o fuori. Se la corsa scudetto è chiusa, apertissima è, in Serie A, quella che invece vale l’ultimo posto utile per la Champions League. E in questa speciale classifica l’Olimpico stasera ospiterà una sorta di “testa-coda”: da una parte la Lazio, quarta con 60 punti, dall’altra la Juventus, settima a quota 53.
Per i bianconeri è l’ultima chiamata per una rincorsa quasi impossibile. E a fare il tifo per loro ci sono pure Roma e Udinese (entrambe a quota 59), le altre due squadre in corsa per l’Europa che conta. La compagine di Delneri è arrivata nella capitale con l’assenza certa di Marchisio che non ha recuperato dalla contusione subita (sostituito da Pepe) e il recupero importante di Chiellini.
Il tecnico bianconero ha le idee chiare “a Roma ci giochiamo il 100% della nostra stagione”. Delneri spera e tiena alta la tensione alla vigilia: “non diamo nulla per scontato, anche l’Europa League è un traguardo importante”. Spera nel sogno europeo, nei 12 punti ancora in palio e soprattutto nella possibilità di guadagnarsi la riconferma per la prossima stagione.
La Lazio, invece, ha a disposizione due risultati su tre, visto che anche il pareggio consentirebbe alla squadra di Reja di mantenere due punti sui cugini. È chiaro però che uscire dal campo con i tre punti in tasca sarebbe una pesante ipoteca sul futuro. Proprio la Roma, in rimonta, piuttosto che l’Udinese, in crollo verticale, spera in Del Piero e soci.
Un successo esterno, infatti, farebbe sì rientrare in gioco gli stessi bianconeri, ma soprattutto consentirebbe agli stessi giallorossi di far sentire il proprio fiato sul collo alla Lazio. I giochi sarebbero completamente riaperti, anche perché il prossimo turno prevede RomaMilan, UdineseLazio e JuventusChievo. (Camilla Elisa Vignoli)
Le probabili formazioni del posticipo di Serie A tra Lazio e Juventus:
LAZIO (4-4-2): Muslera; Lichtsteiner, Biava, Dias, Garrido; Hernanes, Ledesma, Matuzalem, Brocchi; Floccari, Zarate. A disp.: Berni, Scaloni, Bresciano, Manfredini, Brocchi, Gonzalez, Kozak. All.: Reja.
JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Motta, Bonucci, Chiellini, Grosso; Krasic, Melo, Aquilani, Pepe; Matri, Del Piero. A disp.: Storari, Barzagli, Sorensen, Traoré, Salihamidzic, Giandonato, Toni. All.: Delneri.
ARBITRO: Mazzoleni di Bergamo.

Speak Your Mind

*