Portogallo in semifinale, ai rigori domata la Polonia. Errore decisivo di Błaszczykowski

Portogallo in semifinale, Polonia ko ai rigoriSenza mai vincere nei regolamentari (5 pari), il Portogallo si ritrova in semifinale ad Euro 2016. Anche la Polonia, dopo aver impattato contro gli iberici al 90′ (1 a 1, reti di Lewandowski e Renato Sanches), cade contro i lusitani, ai calci di rigore (decisivo l’errore di Błaszczykowski) e abbandona la competizione, mentre Quaresma (quinto implacabile rigorista) e compagni volano al penultimo atto dell’Europeo francese.
Ancora decisivo il “trivela” Quaresma. Stesa al 118′ la Croazia negli ottavi di finale, con il tap-in vincente dopo la parata di Subasic su Ronaldo, l’ex calciatore dell’Inter trasforma in maniera perfetta il penalty decisivo che fa esplodere la festa iberica, dopo che Rui Patricio aveva respinto alla grandissima il rigore di Błaszczykowski.
Il duello tra Lewandowski e Cristiano Ronaldo lo vince sicuramente il primo, anche se è il secondo a festeggiare. Il bomber del Bayern firma il suo primo e unico gol a Euro 2016 in apertura di match, con conclusione di prima intenzione sul cross di Grosicki, ed è protagonista di un’ottima prestazione, mentre il secondo si dimostra ancora una volta nervoso e inconcludente (anche se servito malissimo dai compagni), fallendo una clamorosa occasione (palla ciccata in area, tutto solo) a pochi minuti dalla fine dei regolamentari, ma lucido e concreto dagli undici metri.
Bene Renato Sanches, 18enne centrocampista portoghese (di origini capoverdiane) di grandissimo talento (e già del Bayern di Ancelotti, che ha versato nelle casse del Benfica 35 milioni di euro, ndr), autore della conclusione (deviata) dell’1 a 1 e di una gara di qualità e quantità, e il Ct lusitano Fernando Santos, che è giunto alla 12^ gara senza sconfitte, ed è ora ad un passo dalla finalissima di Saint-Denis del 10 Luglio.
La Polonia, dunque, torna a casa, dopo aver disputato un ottimo torneo (e conquistata la prima storica qualificazione ai quarti di finale) mentre il Portogallo, come accaduto nel 2000, 2004 e 2012, raggiunge la semifinale europea e ora aspetta la vincente di Galles-Belgio, per sapere quale sarà l’avversaria nella strada che conduce alla finalissima di Saint-Denis del 10 Luglio.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*