Poker della Roma al Palermo, giallorossi a -2 dalla Juve

La Roma strapazza il Palermo 4 a 1 in Serie ALa Roma “non fa la stupida” (come contro l’Austria Vienna) e grazie al 4 a 1 finale, manda al tappeto il Palermo nel posticipo della 9^ giornata di Serie A, approfittando dello scivolone della Juve a San Siro e portandosi a -2 dai bianconeri, in compagnia del Milan di Montella.
Salah, Paredes, Dzeko, El Shaarawy, questi i “magnifici 4” che regalano a Luciano Spalletti e ai tifosi giallorossi la vittoria contro i rosanero di De Zerbi. Troppa Roma per i siciliani, tramortiti dalle scorrobande offensive dei capitolini che, così, cancellano la beffarda rimonta subita in Europa League, e si avvicinano minacciosi alla corazzata di Max Allegri.
E’ stata una sfida senza storia, iniziata con la ghiotta chance non sfruttata da El Shaarawy, sulla verticalizzazione meravigliosa di Dzeko. Posavec si salva, andando poi a respingere, poco dopo, le conclusioni dello stesso faraone, in area, e di Emerson Palmieri, dalla distanza.
Alla mezzora, però, la Roma passa in vantaggio. Paredes recupera palla e innesca Dzeko che vede e serve sulla corsa Salah, sinistro sotto le gambe di Posavec e palla in fondo al sacco. 1 a 0 e Palermo costretto a rincorrere.
Nella ripresa è Posavec a dare un ulteriore aiuto alla causa capitolina. Il giovane portiere croato del Palermo si fa sorprendere sul tiro-cross di Paredes. La sfera s’infila nella porta siciliana, è 2 a 0 per la Roma che, dopo aver rischiato sul colpo di testa di Andelkovic (miracolo di Szczesny) trova anche il tris con il suo gigante bosniaco, autore del suo 8^ gol stagionale.
De Zerbi prova la carta Quaison al posto di un impalpabile Chochev e lo svedese è subito grande protagonista con la rete che sembra riaccendere la sfida dell’Olimpico. Un lampo da fuori area porta la gara sul 3 a 1.
Ma è solo un fuoco di paglia, perchè all’82’ El Shaarawy, servito in velocità da Salah (azione partita da piedi di Francesco Totti, subentrato poco prima, ndr), punisce Posavec con una conclusione d’esterno destro.
Match mai in discussione, la Roma vince e torna seconda, accorciando ulteriormente sulla Juve.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

12total visits,2visits today

Speak Your Mind

*