Poker della Lazio al Cagliari. Samp agganciata al terzo posto

La Lazio strapazza il Cagliari e vola al terzo postoDopo il pari tra Cesena e Verona delle 19 (botta e risposta tra Defrel e Juanito Gomez, ndr), la Lazio di Stefano Pioli rifila 4 reti al Cagliari nell’ultimo posticipo della 9^ giornata di Serie A e si porta al terzo posto a 19 punti, a braccetto con la Sampdoria.
Primo tempo fantastico dei biancocelesti che si portano avanti di tre reti grazie alla firma del capitano, Stefano Mauri, al rientro in squadra dopo l’infortunio, e la doppietta di Miroslav Klose (il primo su assist delizioso di testa di Lulic), di nuovo titolare dopo 5 gare trascorse in panchina. Zeman non riesce a spronare i suoi e così all’intervallo il parziale è di Lazio 3, Cagliari 0.
Il Cagliari reagisce, però, nella ripresam e torna sotto grazie all’autogol di Brafheid che, nel cuore dell’area, interviene maldestramente e trafigge il proprio portiere Marchetti. I sardi insistono ma in contropiede è la Lazio a fallire il colpo del ko: Lulic a porta vuota colpisce malamente e spreca una chance colossale.
Così, nonostante il rosso a Ibarbo (punito da Calvarese per una sbracciata a Lulic che lo strattonava, ndr) il Cagliari segna ancora rendendo avvincenti gli ultimi istanti di gara. Ci pensa Joao Pedro, al 39′, a regalare ancora speranze alla formazione del maestro boemo.
Il segnale di chiusura, però, arriva proprio agli sgoccioli dell’incontro. Folata, l’ennesima, di Candreva, e assist per il brasiliano Ederson, che chiude definitivamente il match, realizzando il poker biancoceleste.
4 a 2 per una Lazio capace di conquistare 16 punti nelle ultime 6 gare e ora terza in classifica, in Serie A, insieme alla Samp, a -3 dalla Roma e a -6 dalla Juventus.

Speak Your Mind

*