Poker della Juve, pari tra Dortmund e Real. Leicester a punteggio pieno

Juventus corsara in Champions a ZagabriaCome da pronostici la Juventus di Allegri si sbarazza della Dinamo Zagabria e conquista la prima vittoria stagionale europea nella 2^ giornata di Champions League. 4 a 0 il finale con le reti di Pjanic, Higuain, Dybala (al suo primo centro in quest’annata, ndr) e Dani Alves su calcio piazzato, con la complicità del ’98 Semper, estremo difensore croato. Tiene il passo il Siviglia, che doma di misura il Lione, mentre gol ed emozioni hanno caratterizzato la sfida tra Dortmund e Real, finita 2 a 2, con pareggio tedesco, in rimonta, firmato da Schurrle.
Siviglia e Juve in vetta a 4 punti nel Gruppo H. Questo il verdetto (ancora parziale) dopo le gare di ieri sera, con i bianconeri che, dopo il pari a reti bianche con gli spagnoli, hanno travolto 4 a 0 la Dinamo Zagabria (fantastica la prima perla di Dybala, con un missile dalla distanza) in terra croata e gli andalusi i quali, nonostante aver sprecato tanto (compreso un rigore, non trasformato da Vietto), sono riusciti ad avere la meglio sui francesi del Lione (decisiva la firma di Ben Yedder). Croati a 0 e ormai sostanzialmente fuori dai giochi Champions, mentre il Lione, secondo a 3 punti, si giocherà una gran fetta della qualificazione, in casa, proprio contro la Juventus.
Nel Gruppo G, invece, ancora un successo per il Leicester di Ranieri che supera 1 a 0 il Porto e rafforza la leadership sul raggruppamento di Champions con 6 punti in due giornate, mentre i lusitani sono fermi a 1 solo punticino. Arriva arriva al 25′ il punto della vittoria: cross di Mahrez dalla destra e colpo di testa vincente di Slimani, che segna il settimo gol in carriera al Porto, sfortunato poi con il legno colpito da Otavio nel forcing finale. Secondo in classifica il Copenaghen, vittorioso con un solido 4 a 0 sul Club Brugge, fanalino di coda con 0 punti. Pirotecnico 2 a 2, invece, nel big match del Gruppo F, tra Borussia Dortmund e Real. Al “Signal Iduna Park” tedesco sono i blancos di Zidane a passare per primi, con il solito Cristiano Ronaldo, a conclusione di una fantastica azione corale. Il pari tedesco arriva in chiusura di primo tempo, grazie al pasticcio combinato dalla coppia NavasVarane: il portiere del Real respinge addosso al difensore una punizione di Guerreiro, Aubameyang tocca e segna l’1-1 prima che la palla varchi la linea di porta, assicurandosi anche la paternità della preziosa rete.
Al 69′ il Real torna ancora in vantaggio. Varane si fa perdonare e sul traversone di Ronaldo, dopo il doppio palo di Benzema, è suo il tap-in a porta vuota. Ma il Borussia resta in partita e all’87’ Schurrle segna il 2-2 con un sinistro all’incrocio imprendibile per Navas. A 4 punti, in vetta, anche lo Sporting che, all’inglese, doma i polacchi del Legia, grazie alla coppia gol Bryan Ruiz-Dost.
Chiudiamo con il Girone E di Champions dove abbiamo assistito al pari tra Monaco e Leverkusen e al blitz, in terra moscovita, del Tottenham. Beffardo pareggio per le “aspirine” tedesche: in vantaggio con Hernandez, i ragazzi di Schmidt subiscono il pari al 94′, e l’autore del gol è l’ex Torino, Glik, osannato a fine gara dal pubblico di Montecarlo. Il coreano Son, invece, regala agli Spurs il colpo in casa del Cska e i primi tre punti in quest’avventura europea, a ridosso del Monaco, primo a 4; Leverkusen a 2, chiudono i russi a 1.

Speak Your Mind

*