Pirotecnico 4 a 4 tra Lione e Psg. Il Montpellier piega il Bordeaux e balza in vetta

Pari tra Lione e Psg, Montpellier primoGol e spettacolo nel big match della 25/a giornata di Ligue 1: il Paris Saint Germain di Carlo Ancelotti pareggia 4-4, nei minuti di recupero, in casa del Lione, dopo esser stato sotto per quasi tutta la partita. Ne approfitta il Montpellier, che supera di misura il Bordeaux e balza in vetta alla classifica.
Ma partiamo dal match che è andato in scena allo Gerland. Garde manda in campo il Lione con il classico 4-4-2, con Lisandro Lòpez e Gomis davanti supportati sulla mediana da Bastos, Briand, Kallstrom e Gonalons. Ancelotti risponde con un centrocampo tutto ex Serie A, con Sissoko, Thiago Motta e Pastore, e davanti il trio composto da Menez, Nenè e Hoarau.
Il PSG inizia a spron battuto e passa in vantaggio al 21’ con Hoarau, bravo a concludere a rete uno schema su calcio di punizione, con palla toccatagli rasoterra da Menez. La doccia fredda scatena la reazione del Lione, con Sirigu che salva per due volte il vantaggio, ma al 35’ deve arrendersi a Gomis che calcia con un gran destro al volo un cross di Gonalons e pareggia lo svantaggio.
Un black-out degli uomini di Ancelotti consente all’Olympique di segnare due gol in quattro minuti: dopo appena un giro d’orologio dal pareggio di Gomis, è Lopez a portare avanti i suoi e al 40’ Michael Bastos calcia dal limite dell’area una bordata di sinistro, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, per il momentaneo 3-1. Allo scadere del primo tempo, però, Nenè accorcia le distanze trasformando un calcio di rigore procuratosi con la complicità di Gonalons che lo stende ingenuamente in area.
Al decimo della ripresa il Lione riporta a due gol il proprio vantaggio, con una girata di testa di Briand su calcio d’angolo di Bastos. Ancelotti allora toglie Menez e Pastore e mette dentro Bodmer e Gameiro nella speranza di dare uno scossa alla propria squadra, scossa che arriva poichè al 73’ la squadra parigina si riporta sotto con un destro rasoterra di Cearà, subentrato appena due minuti prima al compagno Jallet. Da qui alla fine dell’incontro è un vero e proprio forcing del PSG che manca il pareggio in un paio di nitide occasioni, ma al 93’ riporta il risultato in parità, grazie ad un colpo di testa di Hoarau su un traversone dalla destra di un ottimo Cearà, entrato splendidamente in partita.
Con questo pareggio il Lione sale a 40 punti, mentre il Paris Saint Germain perde la vetta della classifica superato dal Montpellier, che vince 1-0 in casa contro il Bordeaux. Al terzo posto in classifica c’è il Lille, che strappa un 1-1 in casa del Rennes e al quarto posto il St.Etienne che pareggia a reti bianche in trasferta contro l’Auxerre.
Nelle parti basse della classifica il Sochaux perde 2-0 a Tolosa mentre il Nizza vince 1-0 contro il Caen agganciando a 23 punti il Nancy sconfitto 2-0 in casa dell’Evian Tg. Completano il programma di giornata le tre vittorie interne di Valenciennes, Ajaccio e Brest, rispettivamente contro Lorient, Dijon e sul Marsiglia di Deschamps (Mauro Giorgini).

Speak Your Mind

*