Per tutti i gusti. Lazio battibile, Gasperini al capolinea, Di Vaio salva Malesani

Decima giornata, per quanto riguarda il calcio di Serie A, e primi segnali, se così si possono definire,in un torneo sin qui dominato dalle sorprese. La Lazio è battibile, lo scopre la Roma che rigori a parte, frena la cavalcata biancoceleste. Tutti possono vincere e tutti possono perdere, non è certo il campionato dell’equilibrio ma piuttosto il torneo del pubblico ludibrio di ogni sistematica verità.
Il bel Cesena delle prime partite cade, nonostante il vantaggio iniziale del ritrovato Jimenez, a Torino contro una Juve che dopo il successo sul Milan bissa i tre punti e fa vedere di che pasta è fatta: pasta fresca come Quagliarella, tagliatelle sempre buone come Alex Del Piero e ravioli al brodo molto indicati per combattere i primi freddi cucinati dal sapiente chef Vincenzo Iaquinta.
Il Milan ritrova Ambrosini e la vittoria esterna e manda il Bari al tappeto. La squadra di Ventura ha però segnato due volte e può recriminare per il rigore sacrosanto non concesso a Barreto. Fanno festa Napoli e Palermo: i partenopei dopo aver vinto a Brescia, smaltiscono le amare fatiche europee di Liverpool e sbranano un Parma irriconoscibile dalla formazione che ad inizio stagione faceva intuire raffinate pietanze.
I rosanero portano al capolinea il viaggio di Gasperini sulla panchina genoana con un incontenibile Mauricio Pinilla che si prende la briga di togliere il posto a Miccoli e Maccarone e trova il goal e numerose occasioni da rete. Napoli e Palermo hanno tutte le carte in regola per ritagliarsi un posto importante in questo campionato, grazie a due allenatori come Mazzarri e Delio Rossi, cuochi abili, forse appena sotto i vari Benitez, Del Neri ed Allegri, non tanto per il loro curriculum ma perché posizionati in ristoranti non tanto esposti ai caldi aromi dello scudetto.
Il Bologna che vince con Lecce e salva la panchina di Malesani assomiglia tanto ad una cioccolata calda. Di questi tempi è sicuramente ottima.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*