Per Cristiano Doni niente WSOP 2011

Cristiano Doni, conosciuto dai più come capitano dell’Atalanta, non è solo un asso del Calcio da quanto si sente in giro ma è anche un abile giocatore di poker.
Non sono pochi gli uomini del pallone che hanno sperimentato l’esperienza del gioco online, come Christian Vieri e lui quindi non è che l’ultimo di una lunga serie. Forse però lui avrebbe fatto un passo in più rispetto ai suoi colleghi decidendo di buttarsi nel circuito del poker vero e proprio con una sua partecipazione (al WSOP /World Series Of Poker 2011) e mostrare le sue reali capacità anche dal vivo, non a caso si dice che sia un giocatore piuttosto esperto e che non se la cavi affatto male nel Texas Holdem.
A quanto pare però toccherà aspettare almeno un anno prima di vederlo in azione o almeno, vista la situazione, non potrà partecipare durante questa edizione. A causa della “Last bet”, l’inchiesta su scommesse ancora aperta, Doni sarebbe coinvolto nella vicenda e questo gli impedirebbe di partecipare al torneo che tanto desiderava.
Non si sa per certo se sia davvero coinvolto in questa serie di scommesse a sfondo calcistico che ha scosso violentemente tutte le società creando un vero e proprio putiferio, ma è sicuro che anche il capitano dell’Atalanta ha perso la sua occasione quest’anno e il prossimo potrà finalmente fare la sua comparsa e dimostrare che la sua bravura con le carte non è da prendere sotto gamba.
Speriamo dunque che per il 2012 riesca a partecipare alle WSOP e a farsi valere, magari spalleggiato anche da altri nomi legati al calcio e di pari bravura in ambito calcistico. Quel che è certo è che molti sono i calciatori appassionati di Texas Holdem e ancora di meno sono coloro che hanno delle grandi capacità: se Doni è davvero uno di questi, sarà in grado di dare una bella immagine dell’Italia con gli avversarsi stranieri.

Speak Your Mind

*