Pastore al Psg per 43 milioni. Il flaco lascia Palermo e vola in Francia

L’annuncio è arrivato per bocca dello stesso presidente rosanero, Maurizio Zamparini: “Pastore è del Psg per 43 milioni di euro“. Si chiude dunque una vicenda già scritta e decisa da settimane, il 22enne argentino Javier Pastore lascia Palermo e vola a Parigi, nelel file della squadra rossoblu, scatenata protagonista di questo calciomercato (ha già acquistato Sirigu, sempre dai siciliani, e Menez dalla Roma).
Questa è una cessione importante – ha detto il focoso numero uno palermitano a Radio Radiobasti pensare che circa due milioni di euro andranno ai club che hanno lanciato Pastore per premi di valorizzazione. Il cartellino di Pastore l’ho preso a 6,5 milioni di euro dalla società, pagando anche diritti di possesso delle società che avevano parte del cartellino alle quali ho dato 12,5 milioni di euro. Adesso per la cessione dei 40 milioni che incasseremo 15 vanno al procuratore. Praticamente darò circa 21,5 milioni di euro e ne terrò circa 20“. Queste le parole di Zamparini che ha poi aggiunto: “Era una cessione prevista, eravamo in trattativa con il procuratore del giocatore con diversi club“.
E, a spuntarla, è stata la squadra francese, che si accapparra uno dei giocatori più talentuosi del panorama internazionale, giovanissimo (ha 22 anni solamente), e che ha mostrato grandi cose nelle due stagioni passate in Sicilia (69 presenze ufficiali e 14 reti in rosanero).
Cresciuto calcisticamente in Argentina, nelle file del Talleres (ha fatto tutte le trafile, dal 1999 al 2007), questo talentuoso fantasista argentino di origini italiane (papè e mamma torinesi) è stato poi all’Huracan (2008-2009). Una sola annata prima di volare in Italia. Infatti,  l’11 luglio 2009 il calciatore effettua il grande salto e arriva nella Serie A italiana, con i 600mila euro a stagione (e 4,7 al club sudamericano) elargiti dal patron del Palermo, Maurizio Zamparini.
In due anni, passati al Barbera, Pastore si guadagna gli applausi degli addetti al settore d’Italia e d’Europa e riceve nel 2011, sempre restando nel nostro orticello, anche l’Oscar del calcio (AIC) quale “Migliore giovane 2010“, battendo gli altri due candidati Mario Balotelli ed Alexandre Pato. Un conferimento che premia le prodezze dell’argentino e che gli regala ancora maggiore risalto.
E arriviamo ai giorni nostri e alla trattativa conclusa questa notte appena passata. Pastore è del Psg per 43 milioni (un quarto andranno al procuratore Simonian che ne deteneva parzialmente il cartellino), battuta la concorrenza dell’altra grande che lo voleva, il Chelsea di Villas Boas. La chiusura la regala sempre Zamparini: “Non potevo trattenere un giocatore che andrà a guadagnare 4 milioni all’anno, è il giocatore più forte che ho mai avuto“. Siete d’accordo con il presidente?

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

14total visits,1visits today

Speak Your Mind

*