Palermo-Lecce, le ultime. Giallorossi senza Julio Sergio e Di Michele

PalermoLecce, sfida tutta meridionale, chiude, questa sera, la nona giornata di Serie A. I rosanero di Mangia, reduci dal doppio ko sull’asse Milano-Roma (ma all’Olimpico hanno avuto svariate occasioni per il pari), non attraversano un periodo positivo, anche se il Barbera si è dimostrato, fino a questo momento, fortino inviolabile (tre vittorie su altrettante sfide di campionato).
Ancora brucia, invece, in casa Lecce, il 4 a 3 subito dal Milan, al Via del Mare, dopo che il primo tempo si era chiuso sul 3 a 0 a proprio favore. Una prima frazione sontuosa non è bastata per domare il Diavolo che, trascinato da uno spettacolare Boateng (autore di una tripletta) è riuscito a impattare per poi guadagnare addirittura l’intera posta in palio con l’inzuccata vincente di Yepes, su assist di Cassano. Inoltre i 4 punti in classifica (peraltro conquistati tutti in trasferta) obbligano i salentini ad una rapida inversione di rotta.
Sfida, dunque, che si annuncia calda e vibrante, sul campo ma anche in panchina, tra due tecnici giovani e assetati di gloria, come Devis Mangia (classe 1974 di Cernusco sul Naviglio) ed Eusebio Di Francesco (nato a Pescara nel 1969), entrambi debuttanti in Serie A e chiamati a far bene su due panchine non facili da gestire.
Passando alle formazioni, che i due tecnici, probabilmente, schiereranno questa sera, il tecnico Mangia ha deciso di puntare sul 4-3-1-2 con Migliaccio a centrocampo e l’argentino Mauro Cetto in difesa (esordio dal primo minuto per il ragazzo di Rosario, svincolatosi in estate dal Tolosa). A centrocampo, oltre a Migliaccio ci saranno Barreto (o Acquah) e Bacinovic, finalmente abile e arruolato dopo vari infortuni.
In avanti, a far male alla difesa pugliese, resta ancora un margine d’incertezza su chi sarà il trequartista (Ilicic favorito su Zahavi) mentre le due punte saranno il cileno Pinilla e l’uruguagio Hernandez (con Miccoli inizialmente in panchina).
Nel Lecce, invece, pesanti le assenze di Julio Sergio e di Di Michele. Il primo sarà rimpiazzato da Benassi, mentre in attacco sarà il romano e romanista Corvia a fare da punto di riferimento, con l’ex Udinese Cuadrado, Piatti e Bertolacci (altro romano e romanista della truppa) a fare da trequartisti. In difesa, infine, torna protagonista dall’inizio Carrozzieri, che farà coppia con Tomovic.

LE PROBABILI FORMAZIONI DEL POSTICIPO DI SERIE A:
PALERMO (4-3-1-2) Tzorvas; Pisano, Silvestre, Cetto, Balzaretti; Migliaccio, Barreto, Bacinovic; Zahavi; Hernandez, Pinilla. All. Mangia.
LECCE (4-2-3-1) Benassi; Oddo, Tomovic, Carrozzieri, Mesbah; Obodo, Giacomazzi; Cuadrado, Piatti, Bertolacci; Corvia. All. Di Francesco.
ARBITRO: Massa di Imperia.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*