Olimpiadi 2012: Brasile-Messico la finale. Sabato oro in palio a Wembley

Leandro Damiao protagonista del successo del BrasileBrasile-Messico è la finale del torneo olimpico di calcio. La nazionale verdeoro spazza via la Corea del Sud, in semifinale, con un netto 3 a 0 (Romulo e doppietta di Leandro Damiao), mentre El Tricolor doma con un convincente 3 a 1 il Giappone (Otsu per il vantaggio nipponico, Fabian de la Mora, Peralta e Cortes le sigle del successo messicano).
Sabato prossimo, dunque, alle 11 locali (16 italiane, ndr) il Brasile potrà provare a vincere per la prima volta, nel mitico Wembley, il titolo olimpico del calcio maschile e succedere cosi all'”odiata” Argentina che, nel 2008, piego la Serbia in finale a Pechino per 2 a 0 (reti di Lavezzi e Buonanotte, ndr). Contro, però, un Messico estremamente preparato e reduce dalla prova di forza contro il Giappone, rimontato e piegato nella gara di semifinale, grazie soprattutto alla strepitosa prova di Oribe Peralta, attaccante del Santos Laguna, autore del sorpasso e dell’assist per il definitivo 3 a 1 di Cortes.
Il Brasile, invece, come detto in apertura, ha demolito la Corea del Sud, che nei quarti ai rigori aveva sconfitto la Gran Bretagna padrona di casa. I verdeoro, che non hanno mai vinto il torneo olimpico (due finali perse negli anni ’80, e due terzi posti (’96 e ’08), hanno chiuso la pratica abbastanza rapidamente. La rete dell’1 a 0 porta la firma del viola Romulo, al 37’, poi si scatena il gioiello dell’Internacional, Leandro Damiao, che con una doppietta, messa a segno nella ripresa, spedisce fuori gli asiatici e in finale il Brasile.
Finale per l’oro sabato prossimo a Wembley, i coreani invece si giocheranno il bronzo contro il Giappone, in un affascinante derby asiatico, nella giornata di domani.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*