Napoli, preso Reina dal Liverpool. Damiao sempre più vicino, ma si sogna Ibrahimovic

Pepe Reina al NapoliPepe Reina, portiere madrileno classe 1982 e fedelissimo di Benitez, è in viaggio da Liverpool per raggiungere il suo amato tecnico a Napoli (l’attuale allenatore del Napoli lo volle in Inghilterra nel 2005, quando allenava i Reds, definendolo il “miglior portiere spagnolo“, ndr). Trovato l’accordo con il numero uno, è stato raggiunta, sempre ieri, l’intesa tra il club partenopeo e quello inglese per il prestito “secco” (questa la formula adottata, ndr) del calciatore spagnolo. Le bizze di Julio Cesar hanno, dunque, convinto De Laurentiis e i dirigenti campani a cambiare obiettivo e a puntare in maniera decisa allo spagnolo.
Sarà, dunque, Josè Manuel “Pepe” Reina l’erede di De Sanctis che, dopo 4 stagioni (era arrivato nel 2009, ndr) lascerà il San Paolo per volgere altrove e precisamente verso Roma, nelle file del club giallorosso targato Rudi Garcia. Reina, al Liverpool dal 2005, fino alla passata  stagione (oltre 200 gare ufficiali con la maglia dei Reds, ndr) raggiunge dunque Benitez che ha dato prontamente il via libera all’operazione, conclusa peraltro in brevissimo tempo (solamente pochi giorni fa il Daily Express lanciava l’indiscrezione con il titolo “Benitez vuole Reina“, ndr).
Risolto il problema portiere, a questo punto il Napoli si concentra “anema e core” per trovare l’erede di Cavani. Ieri si è svolto un altro incontro tra i dirigenti dell’Internacional di Porto Alegre e quelli azzurri per parlare di Damiao. Le parti sono sempre più vicine (23 milioni, bonus compresi, è una proposta considerata congrua, ndr) ma resta da risolvere la grana legata ai diritti d’immagine (il giocatore ha un ricco contratto con la Nike). Questo l’ostacolo da superare per arrivare alla fumata bianca.
Mentre si discute per Damiao, nella giornata appena trascorsa è rimbalzata da Parigi l’indiscrezione secondo la quale il Napoli sarebbe pronto a “curare” il “mal di pancia” di Ibra, portandolo a Napoli e riportandolo in Italia. Addirittura si sono sparse voci di un blitz lampo di De Laurentiis a Parigi (ma il presidente era ad Ischia, ndr), un susseguirsi di congetture ma…0 conferme!. Insomma, la questione attaccante resta ancora in sospeso. Damiao è in pole ma l’ipotesi Ibra accende la fantasia e la libidine dei tifosi azzurri. Sarà Ibramania vs Tevezmania?

Speak Your Mind

*