Napoli-Juventus, le ultime. Cavani resta in dubbio, Conte deve fare a meno di Marchisio

Mazzarri col dubbio cavani contro la JuventusUn San Paolo esaurito si prepara a trascinare il Napoli alla vittoria contro l'”odiata” Juventus (sfida infuocata nel passato, soprattutto negli anni ’80 e ’90 con le mitiche tenzoni tra Le Roi Michel Platini e il Pibe de Oro Dieguito Maradona) nel recupero dell’11/a giornata di Serie A, match rinviato il 6 novembre scorso per le alluvioni che hanno flagellato Campania e Liguria.
Azzurri e bianconeri daranno vita, tra pochi minuti, ad una battaglia, sportivamente parlando, con alla base però motivazioni diverse. Il Napoli vuole i tre punti per accorciare in classifica – è attualmente settimo con 16 – e ridurre la distanza, di nove lunghezze, che si frappone nel cammino verso la Juventus capolista con 25. Al contrario, l’undici di Conte è pronto a ribadire la propria leadership sul campionato e a volare a quota 28 per quella che sarebbe già una mini fuga.
Per quanto riguarda i precedenti al San Paolo, in Serie A, Napoli e Juventus si sono affrontate ben 66 volte con un bilancio quasi in parità che vede 21 vittorie azzurre, 25 pareggi e 20 affermazioni bianconere. Bilancio, dunque, particolarmente equilibrato.
Passando, invece, alle probabili formazioni che scenderanno in campo questa sera, sia Mazzarri che Conte dovranno affrontare la sfida con problemi di formazione, il tecnico partenopeo dovrà rinunciare con molta probabilità a Cavani, anche se è tra i convocati (risente di un problema muscolare accusato al termine della gara con l’Atalanta).
Senza il suo bomber principe, che si accomoderà al massimo in panchina, l’allenatore toscano dovrebbe optare per Pandev centravanti con alle sue spalle Hamsik e Lavezzi. In mediana Inler è recuperato dopo aver riposato nell’ultimo turno e giocherà al fianco di Gargano con a destra Maggio e a sinistra ballottaggio tra Dossena e Zuniga; solito pacchetto arretrato con Cannavaro al centro e Campagnaro e Aronica ai suoi lati, in porta De Sanctis.
Conte, invece, non potrà fare a meno di Marchisio, squalificato.  Se sarà, come abitualmente 4-3-3 ci sarà spazio per l’ex napoletano Pazienza, altrimenti uno tra Estigarribia e Giaccherini (con il paraguayano favorito nel ballottaggio) paritrà dall’inizio nel solito 4-2-4, schema collaudato in casa della Vecchia Signora, con Pepe sulla destra e Matri-Vucinic di punta. In difesa solita linea a 4 davanti a Buffon con Lichtsteiner a destra, coppia centrale BonucciBarzagli e Chiellini sulla sinistra. Ancora panchina per Alex Del Piero.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI NAPOLI – JUVENTUS (ore 20:45):
NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Inler, Zuniga; Hamsik, Lavezzi; Pandev (Cavani). A disp.: Rosati, Fernandez, Fideleff, Dossena, Cavani (Pandev), Chavez, Mascara. All.: Mazzarri.
JUVENTUS (4-2-4): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Pirlo, Vidal; Pepe, Matri, Vucinic, Estigarribia (Pazienza). A disp.: Storari, De Ceglie, Pazienza, Giaccherini, Krasic, Del Piero, Quagliarella. All.: Conte.

Speak Your Mind

*