Napoli cuore e talento, sei nella storia

Napoli agli ottavi, eliminato dalla Champions il Manchester CityComplimenti Napoli, auguri più sinceri per essere entrata tra le prime sedici d’Europa. Quale che sia il risultato di questo cammino, potrai raccontare alle generazioni future che nel 2011 in Champions hai giocato con coraggio e con passione, senza nessun timore referenziale, senza alcuna barricata, mostrando calcio ed il coraggio di giocarvi a viso aperto.
Non prosegui il tuo viaggio nella nobile Europa solo con i tuoi pezzi da novanta: Hamsik, Cavani, Lavezzi, Inler (gran gol il suo) ma anche con gente che ha novanta pezzi di cuore in uno solo come capitan Cannavaro che sembra giocare in Champions con la stessa sicurezza con cui giocava da bambino con Fabio, nel cortile di casa, come Salvatore Aronica che ieri sera, nella notte delle notti, glielo si leggeva in faccia quanto fosse contento ed anche una semplice rimessa laterale la effettuava con garbo e gusto.
Ma non dimentichiamo il “Pirata” Morgan De Sanctis, angelo custode della formazione di Mazzarri (grande parata nel finale di match), silenzioso e caldo come il sole, e “superbike” Cristian Maggio, che quando era a far panchina a Firenze e mai avrebbe pensato di vivere un giorno, in prima persona, il fascino e le emozioni di una Champions.
Complimenti al popolo azzurro che ha disinnescato l’effetto del Submarino Amarillo e lo ha trasformato in una nave da crociera tutta partenopea: altro che sottomarino, la sopramarea azzurra; le imprese si fanno anche con chi crede ciecamente in te e ti seguirebbe ovunque.
Hamsik ha festeggiato il suo gol (tap-in da pochi passi per il 2 a 0 finale), con una dedica particolare alla creatura che gli sta per nascere. Noi festeggiamo questo Napoli che si permette il lusso di mettere al tappeto dell’Europa i ricchi sceicchi del Manchester City, come una nuova creatura, affamata di calcio, grondante di passione, piena di talento. (Luca Savarese)

Speak Your Mind

*