Mondiali, Cruijff contro l’Olanda di Van Marwijk: “Gioco penoso e duro, è stato l’anticalcio”

Critiche durissime all’Olanda di Bert van Marwijk. Strali pesantissimi colpiscono gli orange, nonostante il grande Mondiale disputato e perso in finale contro la Spagna, al termine di una vera e propria battaglia.
A lanciarli è un personaggio che, da calciatore, è stato uno dei più grandi tulipani di sempre, oltre che uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi. Lui, l’interprete più grande del calcio totale con cui l’Ajax e l’Olanda di Rinus Michels rivoluzionarono la storia del calcio, il tre volte Pallone d’Oro (1971, 1973, 1974) Johann Cruijff critica pesantemente gli Orange: “quella vista ieri (domenica sera, ndr) è l’emblema dell”anticalcio‘.
Parole che fanno veramente male. Perchè non le ha dette uno qualunque, ma uno dei miti calcistici e umani per tutti gli olandesi. L’intervista, rilasciata al quotidiano catalano El Periodico, prosegue, sempre con tono duro e colpisce tutti, senza pietà. L’ex campione olandese se la prende con  il gioco duro (non dimentichiamo il fallaccio di De Jong) della nazionale di Bert van Marwijk, (un’espulsione e sette cartellini gialli nella finale di Johannesburg).
Ma anche con i calciatori stessi che hanno giocato ‘penosamente e tristemente in maniera molto brutta‘, in uno stile ‘laido, volgare, duro, ermetico‘. Pazzesco j’accuse.

con cui l’Ajax e l’Olanda di Rinus Michels rivoluzionarono la storia del calcio tra la seconda metà degli anni sessanta e la prima metà dei settanta.
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*