Mondiali 2010: Programma Gare 22 Giugno. Francia nel caos e a rischio eliminazione, stasera turnover Argentina

Girone A e Girone B alle battute finali. Oggi in programma quattro gare, due appunto (Francia-Sudafrica e Messico-Uruguay) andranno a chiudere definitivamente il primo raggruppamento, e vanno in scena in contemporanea alle 16, le altre due (Argentina-Grecia e Nigeria-Sud Corea) invece si disputeranno alle 20 e 30 e regaleranno i verdetti finali nel secondo gruppo.
Francia nel caos e prossima all’eliminazione. Infatti, in caso di pareggio (sarà biscotto o se la giocheranno?) tra Uruguay e Messico (appaiate in vetta a 4 punti), le due compagini sudamericane volerebbero agli ottavi di finale a braccetto, a spese proprio dei transalpini e del Sudafrica, fermo a quota 1.
Tensione ai livelli massimi nel quartier generale francese dopo il brusco allontanamento di Anelka (reo di aver proferito pesanti parole contro il Ct Domenech). I giocatori, solidali con l’attaccante del Chelsea, hanno deciso di disertare l’allenamento di domenica; un vero e proprio ammutinamento guidato da Patrice Evra che, infatti, non sarà in campo contro il Sudafrica al Free State Stadium di Bloemfontein.
Poi, come in ogni telenovela che si rispetti, non sono mancate le lacrime. Quelle del fuoriclasse del Bayern, Franck Ribery, davanti alle telecamere di Telefoot, mentre chiede “perdono a tutti i francesi” per la pessima prestazione della sua squadra e spiegando, tra un singhiozzo e l’altro, “che sono giorni molto difficili per i giocatori, per il Paese, per tutti. Non siamo stati bravi, non abbiamo onorato la maglia come avremmo dovuto fare“.
Insomma, altro che “grandeur“, i Bleus di Domenech sono piccoli piccoli in questo Mondiale, dopo il pari a reti bianche con l’Uruguay e la pesante sconfitta col Messico. E rischiano veramente di scomparire già a partire da oggi: infatti, facendo due semplici calcoli, i francesi passano il turno se superano il Sudafrica con un punteggio maggioredi 3 a 0 e contemporaneamente Messico e Uruguay non pareggiano. I “Bafana Bafana” devono vincere, come i francesi, e sperare che le altre non decidano di risparmiare le forze, al Royal Bafokeng Stadium di Rustenburg.
Passando, invece, alla serata, e cambiando girone, ovvero ritrovandoci a discutere del Gruppo B, non possiamo non partire da un’affascinante Argentina-Grecia. Un match che evoca parecchi ricordi al tecnico dei sudamericani, Diego Armando Maradona. Il Pibe infatti segnò il suo ultimo gol (con urlo liberatorio verso le telecamere) in nazionale proprio contro la formazione greca ai Mondiali del ’94, pochi giorni prima di essere squalificato per doping (in quella circostanza, l’incontro si chiuse con un netto 4 a 0 a per l’Albiceleste).
Ora, però, è tutta un’altra storia. Una storia nella quale Maradona guida, dalla panchina, la sua stellare Argentina ed è pronto a condurla verso il titolo in Sudafrica. Con un Messi fantastico ed un parco giocatori di livello assoluto, il sogno può diventare realtà.
Intanto, un’Argentina virtualmente qualificata si prepara al turnover per l’ultima fatica del gironcino. Spazio, dunque, ad Aguero e Milito che rileveranno Tevez e Higuain in attacco. Dall’altra parte c’è una Grecia rianimata dal successo ottenuto contro la Nigeria. Ma anche una “miracolosa” vittoria contro l’Argentina potrebbe non bastare.
Infatti, in caso di successo dei sudcoreani (nell’altro match in contemporanea) contro le “Super Aquile” di Lagerback, sarebbero gli asiatici a volare agli ottavi di finale, proprio a spese degli ellenici.
Qualche speranza ancora per gli africani, in conclusione. Una vittoria della Nigeria potrebbe permettere al gruppo di Lagerback di raggiungere gli ottavi di Sudafrica 2010, nel caso in cui l’Argentina completasse un tris di vittorie contro la Grecia nel match di Polokwane.

PROGRAMMA:
Uruguay-Messico ore 16 Sky Mondiale 1
Francia-Sud Africa 16.00 Sky Mondiale 1

Argentina-Grecia 20e30 Rai 1 e Sky Mondiale 1
Nigeria-Corea del Sud 20e30 Sky Mondiale 1

Speak Your Mind

*