Mondiali 2010: Programma gare 12 giugno. Esordio per Argentina e Inghilterra, Grecia all’esame di coreano

Dopo aver assistito al divertente ed emozionante botta e risposta tra Sudafrica e Messico, nella gara inaugurale dei Mondiali 2010, e al noioso 0 a 0 serale tra Francia ed Uruguay (completata la prima tornata per quanto riguarda il Girone A), oggi va in scena l’intero gruppo B più l’affascinante sfida tra Inghilterra e Usa, valida, invece, per il Girone C.
Pranzo con Corea del Sud-Grecia, poi merenda alle 16 con la favolosa Argentina di Maradona, che sfida le Super Aquile nigeriane, potenzialmente seconda forza del raggruppamento (Grecia permettendo). In serata, invece, Don Fabio Capello scenderà in campo, con la sua Inghilterra, in un’affascinante sfida contro l’undici a stelle e strisce di Bob Bradley.
Si parte, dunque, oggi, dalla intrigante tenzone tra la Corea del Sud e la Grecia di Rehhagel. Alle 13 e 30, al Nelson Mandela Bay di Port Elizabeth, la stella del Manchesther, Park Ji Sung, guida la sfrontata formazione asiatica contro gli ellenici. In casa dei sudcoreani c’è  il desiderio di non costituire la cenerentola del girone e di provare a mettere il bastone tra le ruote alle nazionali più quotate. A partire proprio dal primo ostacolo, la coriacea Grecia che si presenta in campo con parole chiare e precise (“Siamo preparati per i Mondiali. Ancora non sappiamo cosa vogliamo ma siamo qui al contrario di grandi paesi europei come Russia, Repubblica Ceca e Croazia. È difficile ripetere un’impresa come quella del 2004, ma meritiamo di essere in Sudafrica“, ha detto il Ct tedesco Rehhagel). Osservato speciale, nella formazione biancoazzurra, il giovane astro nascente Sotiris Ninis, talentuoso e funambolico fantasista del Panathinaikos, dalla tecnica sontuosa e dal piede caldissimo.
Alle 16, però, tutti seduti sul divano. C’è l’Argentina di Diego Armando Maradona e Leo Messi, fenomeno del Barcellona di Guardiola, ed una delle armi a disposizioni dell’ex Pibe de Oro (Higuain, Tevez, Aguero e Milito le altre armi in dotazione). Una delle candidate principali al successo finale scende in campo in quest’esordio e si trova contro le Super Aquile della Nigeria di Lagerback. Impegno non agevole per Diego, contro una delle formazioni africani che vanta la migliore tradizione e che ha sete di riscatto dopo la recentissima sconfitta nella finale degli ultimi Giochi Olimpici a Pechino, quando la Seleccion si impose per 1-0 con il gol d’oro di Di Maria.
Chiusura, in orario di cena, con l’esordio del nostro Fabio Capello. Il grande coach italiano scende in campo con l’Inghilterra (un’altra delle maggiori candidate alla vittoria del titolo) in una partita che per i britannici ha il sapore amaro della beffa. Infatti,  sessant’anni fa, alla prima partecipazione, la nazionale di Sua Maestà subì un’ingloriosa sconfitta a Belo Horizonte dagli sconosciuti dilettanti americani (1-0, goal di Gaetjens, nella foto lo scatto ). Ecco, dunque, l’occasione per rifarsi e partire subito alla grande nel torneo, puntando dichiaratamente alla vittoria finale.

IL PROGRAMMA:

Ore 13.30 Corea del Sud Grecia (girone B) Port Elisabeth Nelson Mandela Bay
(Sky)
ore 16.00 Argentina Nigeria (girone B) Jonannesburg Ellis Park
(Sky)
ore 20.30 Inghilterra Stati Uniti Rustenburg Stadio Royal Bafokeng
(Rai Uno)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

16total visits,1visits today

Comments

  1. Great web Riccardo!! already linked on our web <a href="http://www.balondigital.com” target=”_blank”>www.balondigital.com. thanks for visit us and good luck to the "azurra" (but only until the final against Spain…haha….) Regards

Speak Your Mind

*