Mondiali 2010: Germania-Uruguay. Da Messico 70 a Sudafrica 2010, la sfida di consolazione si ripropone

Domani, Uruguay e Germania scenderanno in campo per la Finalina, premio di consolazione di un Mondiale disputato alla grande ma non abbastanza per centrare l’ingresso nell’olimpo di Johannesburg, dove invece si accomoderanno Spagna e Olanda, pronte a contendersi il titolo di “Campioni del Mondo“.
Una sfida che si ripete. Tornando per un attimo indieto nel tempo, esattamente al 20 giugno 1970, e sognando di essere seduti nel meraviglioso impianto dell’Azteca di Città del Messico, ritroviamo la Celeste contro i Panzer tedeschi, e anche in quell’occasione fu finalina. Goal del regista Overath e la nazionale tedesca si assicurò il gradino più basso del podio, con grande festa per un risultato inatteso.
L’Uruguay ricomincia, dunque, da dove era arrivata 40 anni fa, prima che la sua stella si appannasse e tornasse a splendere nel continente africano (splendida la marcia dei sudamericani di Tabarez, interrottasi con l’onore delle armi in semifinale contro i Tulipani). L’Uruguay è tornato a brillare, nonostante il cammino luminoso si sia spento ad un passo dalla finale.
La Germania è di nuovo nella finale dei battuti, come quattro anni fa, ma i giovani virgulti di Loew, franati contro la classe e la maestria della Spagna, hanno il futuro assicurato. Talento, classe, velocità, grande forma fisica e la compattezza di una nazionale che non molla mai, sono le basi per un futuro pieno di soddisfazioni.
Insomma, come andrà andrà, sia l’Uruguay che la Germania potranno ritenersi soddisfatte per il Mondiale disputato. I tedeschi, giovani e brillanti, saranno sicuramente protagonisti in Brasile, tra quattro anni, mentre i sudamericani, ultimi rimasti della colonia sudamericana hanno macinato kilometri, grazie alla luce di Forlan e del maestro Tabarez. Non e’ bastato, come non era stato sufficiente il padre Pablo contro l’arrembante Olanda di Michels il 16 giugno 1974, ma va bene così.
Insomma, al di là del terzo posto, che conta fino ad un certo punto, domani sera a Port Elizabeth, sarà sfida tra due nazionali che hanno mostrato ottimo calcio, che hanno regalato emozioni vere, e che continueranno a farlo, nelle prossime edizione dei Mondiali di calcio.

20 giugno 1970, Finale 3° posto (Azteca – Città del Messico)
GERMANIA OVEST – URUGUAY
Arbitro: Sbardella (Ita)
Risultato: 1-0 (26′ Overath )

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*