Mondiali 2010: Ferdinand e Drogba ko. Tremano Capello ed Eriksson

Amichevoli e rifiniture maledette. A pochi giorni dall’inizio dei Mondiali, gli ultimi test riservano brutte sorprese a Costa d’Avorio ed Inghilterra.
Entrambe le nazionali, infatti, perdono i loro capitani, Drogba da una parte e Ferdinand dall’altra. Il fuoriclasse di proprietà del Chelsea ha riportato la frattura del gomito in uno scontro col giapponese Tulio (amichevole vinta per 2 a 0 dagli africani, ndr), mentre il forte centrale del Manchester ha riportato in allenamento una lesione al ginocchio in un contrasto con Emile Heskey e sarà costretto al forfait.
Notiziacce, dunque, per i rispettivi mister. A partire dall’amareggiatissimo Eriksson, coach svedese della Costa d’Avorio: “Sono preoccupato – ha detto l’allenatore – Didier è uno dei giocatori più forti al mondo. Comunque sia è stato un episodio sfortunato“.
Già s’ipotizza il sostituto: si tratta dell’ex Marsiglia Bakary Konè (in alternativa la punta del Cluj Traore). Ma lo staff sanitario della nazionale africana potrebbe anche tentare un recupero-lampo (procedendo all’operazione per ridurre la frattura) del giocatore più importante e rappresentativo della Costa d’Avorio. Operazione comunque rischiosa.
Non si sorride neanche in casa dell’Inghilterra, anzi. Fabio Capello, infatti, deve fare i conti con l’addio di Ferdinand, il quale ha riportato una lesione al legamento collaterale del ginocchio sinistro. Sarà, probabilmente, Michael Dawson del Tottenham a sostituire il giocatore di Ferguson. Non parte certamente bene l’avventura per queste due nazionali.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

16total visits,2visits today

Speak Your Mind

*