Milan e Malaga in parità, Pato ritrova il gol dopo 11 mesi. Mancini protesta ma il City è quasi out

Pato ritrova la gioia del gol dopo 11 mesi11 mesi. Così tanto tempo è passato (da Milan-Chievo dello scorso anno, ndr) per vedere di nuovo segnare il brasiliano Alexandre Pato che, grazie alla rete di testa realizzata ieri al 28′ della ripresa, salva i rossoneri dalla sconfitta contro il Malaga (già negli ottavi…che impresa, ndr), in vantaggio con l’ex laziale Eliseu nella prima frazione della 4/a giornata di Champions League.
Il Milan pareggia, Spalletti e lo Zenit, senza Hulk (sconvolto dal rapimento della sorella, ndr) invece franano in Belgio a casa dell’Anderlecht che, con Mbokani coglie un prezioso successo, portandosi a 4 punti, al terzo posto (con sorpasso sui russi, ndr) e preparandosi dunque per la grande sfida con il team di Allegri.
Finisce pari, invece, la supersfida del Bernabeu tra Real e Borussia Dortmund, che restano appaiate in graduatori ad 8 punti. I ragazzi terribili di Klopp, protagonisti come sempre di una gara scintillante, mettono paura ai galattici di Mourinho trovando due volte il vantaggio, dapprima con l’1 a 0 con Reus e poi con il 2 a 1 ottenuto grazie all’autogol di Arbeloa. Di Pepe, di testa, il primo pareggio, di Ozil invece, su calcio piazzato, la firma del 2 a 2 finale.
Con lo stesso risultato si chiude, nel Girone D, la sfida dell’Etihad Stadium tra Manchester City e Ajax. I ragazzi di Mancini dovevano vincere e, invece, si sono dovuti accontentare di un pari che non serve praticamente a molto e che allonatana sempre di più gli inglesi dal passaggio del turno. I Lancieri, invece, passano a condurre a sorpresa, con De Jong, autore anche, poco dopo, del clamoroso raddoppio olandese. Yaya Toure, con una girata da centravanti, nel cuore dell’area, accorcia le distanze, poi ci pensa il Kun Aguero a fare 2 a 2.
Nel finale ci sarebbe spazio anche per il 3 a 2, sempre dell’argentino, ma l’arbitro annulla ravvisando un fuorigioco che non c’era. Mancini protesta (“arbitro ridicolo“) ma intanto il City è ad un passo dall’eliminazione…

Ecco le classifiche dei primi 4 gironi dopo i risultati (con relativi marcatori) di Champions di martedì 6 novembre:

Gruppo A
Dinamo Kiev-Porto 0-0
PSG-Dinamo Zagabria 3-0

(16′ Alex, 61′ Matuidi, 65′ Menez, 80′ Hoarau)
CLASSIFICA: Porto 10, Paris Saint Germain 9, Dinamo Kiev 4, Dinamo Zagabria 0.

Gruppo B
Olympiakos-Montpellier 3-1
(4′ Machado (O), 67′ (rig) Belhanda (M), 80′ Greco (O), 82′ Mitroglou (O))
Schalke 04-Arsenal 2-2
(18′ Walcott (A), 26′ Giroud (A), 47′ Huntelaar (S), 67′ Farfan (S))
CLASSIFICA: Schalke 04 8, Arsenal 7, Olympiakos 6, Montpellier 1.

Gruppo C
Anderlecht-Zenit San Pietroburgo 1-0
(17′ Mbokani)
Milan-Malaga 1-1
(40′ Eliseu (Ma), 73′ Pato (Mi))
CLASSIFICA: Malaga 10, Milan 5, Anderlecht 4, Zenit San Pietroburgo 3.

Gruppo D
Real Madrid-Borussia Dortmund 2-2
(28′ Reus (B), 34′ Pepe (R), 45′ aut. Arbeloa (B), 89′ Ozil (R))
Manchester City-Ajax 2-2
(10′, 17′ De Jong (A), 22′ Y.Toure (M), 73′ Aguero (M))
CLASSIFICA: Borussia Dortmund 8, Real Madrid 8, Ajax 4, Manchester City 2.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*