Milan e Barcellona agli ottavi. Messi da record, Ibra gol e dedica ad Antonio Cassano

Milan agli ottavi di Champions, a Minsk Ibra firma il momentaneo 1 a 0 dei rossoneri202 goals con il Barcellona, a soli 24 anni. Messi continua a battere record su record e, con la tripletta messa a segno ieri sera nel 4 a 0 di  Plzen, contro i cechi del Victoria, che ha spedito matematicamente i blaugrana di Guardiola agli ottavi, supera i 200 goals con la maglia dei catalani (da sottolineare anche le 43 reti già messe a segno in Champions) e arriva a 22 goals stagionali a neanche metà annata. Qualcosa in più da aggiungere?
Il Milan, invece, inserito nello stesso Girone del Barcellona, quello H, frena a Minsk, contro i campioni di Bielorussia del Bate Borisov, e chiude con il risultato di 1 a 1, un pari che, comunque, regala però la gioia della qualificazione anticipata (per ora come seconda forza, in attesa dello scontro diretto con i campioni d’Europa del 23 novembre prossimo).
Non è arrivata la tanto desiderata vittoria, da dedicare ad Antonio Cassano, ricoverato al Policlinico milanese in seguito all’ictus ischemico avuto domenica sera, ma al goal del vantaggio di Ibra (recuperato dal pari bielorusso di Bressan su rigore), i rossoneri hanno mostrato una maglietta con il numero 99. Un pensiero felice e di pronta guarigione per il proprio compagno.
Passando agli altri gironi, il Chelsea di Villas Boas non ingrana e paga il momento di difficoltà che sta vivendo in Premier League. Infatti, dopo le due sconfitte in Inghilterra, ottiene solo un punto in Belgio con il Genk. Al punto dell’1 a 0 londinese, firmato da Ramires, al 25′, risponde Vossen al 60′.  Nell’altra sfida del Girone E di Champions, invece, i “pipistrelli del Valencia si attaccano ai piedi del Bayer Leverkusen e mordono così tanto da mandarli al tappeto, con il risultato di 3 a 1. Gol flash di Jonas, per gli spagnoli, dopo neanche un primo di gara, poi Kiessling rimette la gara in parità per i tedeschi.
Solo per poco, poichè nella ripresa la compagine infiamma il Mestalla e vola con le reti di Soldado (65′) e Rami (75′). In classifica, il Genk rimane ultimo a 2 mentre il Valencia è sempre terzo ma, con i suoi 5 punti , è ora distante una sola lunghezza dal Leverkusen secondo alle spalle del Chelsea (8).
Pareggio alla “non facciamoci male” tra Arsenal e Marsiglia che, nel Gruppo F, chiudono a reti bianche e mantengono prima e seconda piazza rispettivamente con 8 e 7 punti. Invece, il goal messo a segno in apertura di match da Grosskreutz (7′) regala il successo al Borussia Dortmund contro i greci dell’Olympiakos e il terzo posto a quota 4. la formazione del Pireo resta, invece, ultima a 3.
Chiudiamo con il Girone G e una delle più belle e convincenti (ma anche sorprendenti), formazioni di questa prima fase di Champions League. Parliamo dei ciprioti dell’Apoel Nicosia che superano al 90′, grazie al gol del 2 a 1  di Manduca, il Porto, (inutile la rete del momentaneo 1 a 1 di Hulk che, dal dischetto, aveva risposto al vantaggio inziale di Jailton sempre su rigore), e ribadiscono la loro leadership in classifica con 8 punti. Nell’altra sfida, vittoria di misura dello Zenit di Spalletti sullo Shakhtar di Lucescu, in questo derby tra ex mister della Serie A e si porta a quota 7, a ridosso dell’Apoel.  Il Porto annaspa al terzo porto a 4 punti, ultimo proprio lo Shakhtar a 2.
Ecco tutti i risultati e le classifiche dei Gironi di Champions:

Girone E
Genk-Chelsea 1-1 25′ Ramires (C), 60′ Vossen (G)
Valencia-Bayer Leverkusen 3-1 1′ Jonas (V), 30′ Kiessling (B), 65′ Soldado (V), 75′ Rami (V)

Chelsea punti 8, Bayer Leverkusen 6, Valencia 5, Genk 2

Girone F
Arsenal-Olimpique Marsiglia 0-0
Borussia Dortmund-Olympiacos Pireo 1-0 7′ Grosskreutz

Arsenal 8 punti, Olympique Marsiglia 7, Borussia Dortmund 4, Olympiacos Pireo 3,

Girone G
Apoel Nicosia-Porto 2-1 42′ Jailton (rig.)(A), 89′ Hulk (rig.)(P), 90′ Manduca (A)
Zenit San Pietroburgo-Shakhtar Donetsk 1-0 45′ Lombaerts

Apoel Nicosia 8 punti, Zenit 7, Porto 4, Shakthtar 2

Girone H
Bate Borisov-Milan 1-1 22′ Ibrahimovic (M), 55′ Bressan (Ir.g)(B)
Viktoria Plzen-Barcellona 0-4 24′ (rig.), 45′ e 92′ Messi, 72′ Fabregas.

Barcellona 10 punti, Milan 8, Bate Borisov 2, Viktoria Plzen 1

Speak Your Mind

*