Milan corsaro, Lazio al tappeto. Terza vittoria consecutiva per i rossoneri

L'ex Roma Bertolacci punisce la LazioLa Lazio non suona la nona (avrebbe eguagliato il record della squadra di Piola) e cade all’Olimpico, in Serie A, contro un Milan protagonista di un’ottima gara, conclusa con il 3 a 1 finale firmato da Bertolacci, Mexes e Bacca (Kishna per il gol della bandiera biancoceleste). Terzo successo di fila per l’undici di Sinisa Mihajlovic, a ridosso delle prime con 19 punti, La Lazio di Pioli invece resta ferma a 18.
Prova maiuscola del Milan, mini-crisa per la Lazio, sconfitta due volte in sette giorni e attesa domenica pomeriggio dalla Roma nel derby della capitale. I rossoneri conquistano ancora una volta la posta in palio, dopo averlo fatto nei match casalinghi con Sassuolo e Chievo e con 10 punti nelle ultime 6 gare, si propongono nelle zone nobili della classifica di Serie A. (a -5 dalla vetta)
Grande protagonista della serata Jack Bonaventura, assist-man della serata romana, sia da fermo che in azione, e gli ex giallorossi Bertolacci, che colpisce la Lazio all’inizio, e Mexes (appena entrato, risponde ai fischi con il gol del 2 a 0, anticipando Marchetti in uscita a vuoto) e del bomber colombiano Bacca il quale chiude la contesa smarcando Marchetti e realizzando il 3 a 0.
Nel finale, a gara ormai chiusa, la sassata di Kishna, in area (battuto il giovanissimo ’99 Donnarumma, ndr), per il gol dell’1 a 3 utile solo per la statistica. Brutta Lazio, chiamata a riorganizzarsi e anche in fretta (in arrivo la stracittadina, come detto) mentre il Milan è in ascesa, soprattutto a livello corale e ora si prepara a calare il poker nella prossima sfida di Serie A, a San Siro contro l’Atalanta.

Speak Your Mind

*