Manita del Barcellona al Valencia. Leo Messi cala il poker

Poker di Messi contro il ValenciaLa sconfitta, subita per 3-2 una settimana fa a Pamplona contro l’Osasuna, ed una vittoria meritata, ma sofferta più del solito, in Champions League contro il Bayer Leverkusen sembravano sintomi di un raffreddore di stagione che il Barcellona ha saputo subito “curare” con lo strapotere evidenziato in campo, nel match di Liga, contro il Valencia, travolto ieri seraal Camp Nou con un sonoro 5 a 1.
Gli uomini di Guardiola hanno confezionato l’ennesima manita della stagione nella sfida contro i “pipistrelli”: passati in svantaggio dopo solo nove minuti a causa del gol siglato dall’argentino Piatti, i blaugrana hanno saputo reagire, grazie ad uno straripante Leo Messi, autore di ben quattro gol, che portano il bottino stagionale a 27. A completare il risultato c’ha pensato allo scadere Xavi con un pregevole lob di esterno destro.
Il Barcellona risponde così al Real Madrid, che sabato aveva battuto 4-0 il Racing Santander, e mantiene invariato il distacco dalla capolista. Nel pomeriggio, invece, l’Athletic Bilbao aveva battuto nettamente 3-0 un Màlaga ancora altalenante nei risultati e nel gioco.
Buona prova dello Sporting Gijòn che in casa ferma l’Atletico Madrid sull’ 1-1: all’autogol di Canella rimedia Eguren, che fa guadagnare un punto più per il morale che per la classifica.
Due gli scontri diretti tra squadre che puntano ad uscire dalla zona calda della classifica: il primo se l’è aggiudicato il Maiorca con un sonoro 4-0 sul Villareal; nel secondo il Granada batte per 4-1 la Real Sociedad, con una doppietta del nigeriano Uche. Ora ci sono ben sette squadre in soli tre punti distanziate di sole tre lunghezze dal Racing attualmente terzultimo in classifica, nella Liga.
In sintensi, la ventiquattresima giornata è stata una delle più prolifiche in zona gol: ben 36 in nove partite tra sabato e domenica, aspettando, ovviamente, il posticipo di questa sera tra Real Saragozza e Betis Siviglia (Mauro Giorgini).

Speak Your Mind

*