L’Uruguay conferma di essere forte, l’Argentina lo riscopre. Messi si sblocca dopo 16 gare

L'Argentina strapazza il Cile, torna al gol MessiLe prime partite di qualificazione, sulla strada che porta ai mondiali carioca 2014 cominciano a gonfie vele per Argentina ed Uruguay che battono largamente Cile e Bolivia.
Rinasce l’Argentina, bastonata in Coppa America. L’Albiceleste si coccola Higuain: il pipita è alla seconda tripletta consecutiva dopo quella realizzata in campionato con il Real Madrid e riapplaude un gol in nazionale di Leo Messi: evento che non si verificava addirittura da sedici partite.
La Celeste, invece, continua la festa, inaugurata il giorno della vittoria in Coppa America, e ritrova il gol di Cavani la cui prova rasserena i tifosi napoletani che se lo potranno godere sabato sera nell’anticipo al San Paolo contro il Parma. Da segnalare, tra l’altro, la doppietta del difensore Diego Lugano che, non a caso la Juve aveva tanto seguito durante il mercato estivo, senza però arrivare all’epilogo felice della trattativa.
Un Brasile non esaltante, ma pratico, risolve con il minimo scarto la gara amichevole con il Costa Rica, allo stadio nazionale di San José. A regalare i tre punti, alla squadra di Mano Menezes, è un ispiratissimo Neymar che, al 60’ (ottavo gol per lui in 14 presenze con i verdeoro) trova lo spiraglio vincente per battere il portiere avversario. Prossimo impegno per i carioca martedì prossimo, contro il Messico.
Per quanto riguarda gli altri risultati, il Paraguay, finalista di Coppa America il 24 luglio scorso, perde contro il Perù, mentre l’Ecuador ha la meglio sul Venezuela per due reti a zero. (Luca Savarese)

Speak Your Mind

*