Luis Enrique alla Roma, ci siamo. Entro domani la firma

A Roma si avverte l’esigenza di trasformare le parole in fatti. Il desiderio è chiaro, la città chiede una squadra all’altezza della Serie A, tanto quanto dell’Europa (league).
Ammaestrare giudiziosamente un club come quello giallorosso non è affare per principianti e qualcosa si è intravisto con la breve esperienza vissuta da Montella che è passato dai Giovanissimi alla Prima squadra, con l’arduo tentativo di imprimere nei suoi uomini caparbietà e determinazione. Tentativo giudicato insufficiente dalla dirigenza romanista che si è subito messa alla ricerca del nuovo tecnico.
Si vocifera che nella capitale presto si comincerà a parlare spagnolo, perché Luis Enrique è pronto ad arrivare.
Manca sola la firma per ufficializzare il contratto che legherà il tecnico del Barcellona, non quello di Guardiola naturalmente, ma quello dei più giovani, alla nuova Roma a stelle e strisce.
Luis Enrique aveva già lasciato intendere un certo feeling per la causa romanista, facendo apprezzamenti non solo sull’eterna città italiana, ma anche sulle possibilità di allenare una squadra combattiva come quella capitolina, pronta a tornare protagonista dopo una stagione avara di soddisfazioni.
Entro le prossime 24 ore si attende un comunicato stampa che proclami l’inizio di questa nuova avventura che parte anche con l’indiscusso e infinito amore di capitan Totti, il quale a radio Montecarlo ha dichiarato “Sono orgoglioso di aver fatto la scelta di restare a Roma, l’ho fatta con il cuore”. (Paola Prina)

Speak Your Mind

*