L’Olanda la spunta ai rigori contro la Costa Rica. Van Gaal mette Krul e il nuovo Dudek ne para due

Entra Krul e l'Olanda brindaUna gara stregata per l’Olanda di Van Gaal, chiusa però con il sorriso più grande, quello dell’ingresso in semifinale, nella quale gli Orange sfideranno l’Argentina di Lionel Messi. I Tulipani festeggiano l’accesso tra le migliori quattro, rompono la maledizione dei supplementari (erano sempre usciti sconfitti, ndr) e trovano la terza semifinale dal 1998 mentre si chiude “agli undici metri”, ai quarti di finale, il meraviglioso Mondiale disputato dalla Costa Rica di Pinto.
Pali e traverse (due legni colpiti da Sneijder), interventi miracolosi di Navas, Tejeda salva con l’aiuto della trasversale, ma di gol neanche l’ombra, nè ai regolamentari, nè ai supplementari. Inevitabili i calci di rigore: Van Gaal allora s’inventa la mossa decisiva, fuori il portiere titolare Cillessen e dentro Krul e il portiere del Newcastle ne para due, compreso quello decisivo a Umana che spedisce gli Orange alla supersfida contro l’Albiceleste.
Come abbiamo detto all’inizio è stato un monologo olandese, concluso però in nulla di fatto, nei 120 minuti di gioco. Tante le occasioni avute dall’Olanda, tutte però sprecate o che non si sono tramutate in gol per colpa della sfortunata e delle parate di Keylor Navas, ancora una volta tra i migliori in campo.
Da ricordare la pennellata su punizione di Snejder, che colpisce in pieno il palo, le parate appunto del portiere del Levante (celebrato come un eroe per le sue 20 parate su 22 tiri subiti, ndr) su Van Persie e l’incredibile occasione avuta dagli Orange al 92′: van Persie trova la respinta di Navas su punizione, poi a colpo sicuro e Tejeda salva sulla linea di porta con la complicità della traversa e dopo la deviazione di Bolanos. Incredibile.
Ai supplementari ancora Olanda, con Vlaar, ma ancora Navas, un vero e proprio gigante tra i pali dei Ticos. Cillessen salva su Urena al 117′, Sneijder colpisce la traversa al 120′. Lo 0 a 0 diventa realtà così come i calci di rigore.
E a questo punto arriva la genialata di Van Gaal. Fuori Cillesen, e dentro Tim Krul. Il portiere del Newcastle si scatena e dapprima para il penalty di Ruiz, poi respinge quello decisivo di Umana, che vale la semifinale. Applausi, comunque, ad una Costa Rica pazzesca.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*