L’Inter rifila la manita al Parma. Prima rete in campionato per il romano Faraoni

Davide Faraoni, romano classe 1991, a segno nel 5 a 0 dell'Inter al ParmaChiamatelo come volete, Marco Davide o solo Davide, la sostanza non cambierà: è Faraoni, uno dei giovani della scuderia neroazzurra, uno di quelli che ieri sera a San Siro ha messo la sua sigla (quella finale dell’incontro) sul pokerissimo inflitto dall’Inter al Parma nella prima giornata del 2012, 17/a totale del campionato di Serie A.
5-0 è il risultato finale tra Inter e Parma, in una partita dominata dai padroni di casa; primo tempo perfetto dei nerazzurri, i gialloblù di Colomba erano, invece, in campo solo fisicamente, non hanno impensierito Julio Cesar se non in un paio di occasioni (colossale la rete fallita da Giovinco, su assist di Biabany), mentre nella ripresa l’Inter si è limitata ad amministrare il risultato.
Dunque, dopo lo show di Milito (tornato protagonista in Serie A con una doppietta e una prestazione sontuosa) e le firme di Thiago Motta e Pazzini è arrivata la gemma di Davide Faraoni (collo destro al volo). Il primo gol in Serie A di questo ragazzo, con la maglia neroazzurra, è stato un gol pieno di talento e di giovinezza, un gol che ha anche il sapore di cambio generazionale.
Faraoni, 20 anni, originario di Bracciano (Roma) è arrivato all’Inter dalla Lazio. Non si tratta di casualità o di intuizione, ma piuttosto di capacità nel riconoscere un giocatore con grandi potenzialità, i cui margini di miglioramento sono evidenti. Ranieri non ha sbagliato, crede nella formula dei baby-Inter, crede in Faraoni, Alvarez, Coutinho, Poli, finalmente libero da infortuni che ne avevano pregiudicato la carriera.
Nonostante non per tutti (vedi Castaignos) sia facile mettersi sotto in riflettori, nel nostro campionato, Ranieri ha tra le mani un’Inter fresca, giovane e piena di talento, che regala sorrisi. Un bene che i veterani, a partire da Javier Zanetti, sono pronti a coltivare con grande saggezza. (Paola Prina)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*