L’Inter cala il poker contro il Frosinone e si riprende la vetta in solitaria

Biabany torna al gol, Inter prima da sola4 a 0 al Frosinone, quarta vittoria consecutiva, e l’Inter di Mancini si riprende la vetta in Serie A, in solitaria, con 30 punti, sorpassando Napoli e Fiorentina, ferme a 28 (a 27 la Roma). Biabany, Icardi, Murillo e Brozovic, queste le firme sul successo dei nerazzurri, attesi ora dalla supersfida del San Paolo con il Napoli, in programma il 30 Novembre p.v. alle 21.
Perentorio 4 a 0 dell’Inter, contro un Frosinone che, sostenuto da 800 tifosi, si è dimostrato combattivo e addirittura è andato vicino al vantaggio in apertura (miracolo di Handanovic), in uno stadio San Siro nel quale è sventolata la bandiera francese (esposta dalla Curva Nord) per ricordare ancora una volta le vittime degli attentati che hanno colpito Parigi. Gioia particolare per Biabany (“un gol atteso un anno“) tornato a giocare, e a segnare dopo aver superato i problemi cardiaci che lo avevano tenuto lontano dai campi (si era parlato anche dell’impossibilità di riprendere l’attività agonistica, ndr).
Proprio l’ex Parma, schierato a sorpresa da Mancini al posto di Perisic (inserito solo nel finale di gara), ripaga la fiducia del mister con un’ottima prestazione e la rete del vantaggio dopo la strepitosa parata di Handanovic sul tiro al volo di Soddimo: minuto 29’, conclusione di Ljajic, Leali respinge e la piazza sotto la traversa.
Nella ripresa l’Inter allunga. Triangolo fantastico con Ljajic che trova Icardi, esterno di ritorno e piatto al centro per l’argentino che ritrova la gioia del gol: 2-0 e risultato in cassaforte.
Castillo da dentro l’area prende la mira e colpisce Murillo che respinge la conclusione, salvando la porta nerazzurra. Il Frosinone insiste, manovrando bene, mala difesa interista regge bene e così la squadra del Mancio colpisce ancora.
Tacco di Jovetic, diretto a liberare Murillo, e gol del 3-0, primo centro in Serie A per il nazionale colombiano. Il Frosinone molla e l’Inter trova anche il 4 a 0, con Brozovic che con un diagonale secco e preciso trafigge Leali. Vince l’Inter che torna in testa da sola, in Serie A, onore al Frosinone, che ha lottato con grande ardore.

Speak Your Mind

*