Libertadores: Santos in semifinale, piegato il Velez ai rigori. Penalty favorevoli anche all’Universidad

Santos-Corinthians e Boca-Universidad de Chile. Queste le semifinali della Copa Libertadores 2012, in programma il 13 e il 20 giugno prossimi e determinate da quanto accaduto stanotte nei retour match degli ultimi due quarti di finale. Infatti, in uno di questi il Santos di Neymar fatica e non poco per piegare i battaglieri argentini del Velez, gioia arrivata solamente al termine dei calci di rigore. Per arrivare in finale, il “peixe” dovrà ora domare un coriaceo Corinthians in un’infuocata stracittadina paulista.
Sempre alla terribile lotteria dei penalty arriva la vittoria dell‘Universidad de Chile che deve sudare sette camicie per sbattere fuori dalla Copa i paraguayani del CLub Libertad e volare in semifinale, dove troveranno un ostacolo durissimo. Infatti, ad attendere i cileni ci sono i ragazzi di Falcioni, il prestigioso e titolato Boca.
Passando al calcio giocato, e partendo dalla gara del Santos, Neymar e compagni sono chiamati a ribaltare l’1 a 0 a sfavore dell’andata, punteggio deciso da Mauro Obolo. Primo episodio importante del match, al 39′ il Velez resta in dieci: Barovero atterra il funambolico Neymar, lanciato da un assist delizioso di Elano, inevitabile il rosso per il portiere (Gareca sacrifica Obolo, lasciando in avanti solamente il “burrito” Juan Manuel). L’uomo in più dovrebbe spianare la strada alla rimonta del Santos ma invece il Fortin resiste e solo al 77′ cade.
Ci pensa il solito Alan Kardec, su assist sontuoso di Ganso (giocatore nel mirino del Milan, ndr) a bucare Montoya. 1 a 0 per il Santos, e gara sbloccata, ma nei minuti finali non accade più nulla e quindi il match si prolunga ai calci di rigori. E’ lì che il Velez molla, sbagliando due volte: prima con Canteros, che manda la palla in tribuna, e poi con Papa che si fa respingere la conclusione dal bravo Rafael mentre il Santos va a rete con tutti i tiratori. Peixe in festa, Velez fuori con l’amaro in bocca.
Sembrava tutto facile, alla vigilia, per i cileni dell’Universidad ma invece è stata vera e propria battaglia contro il club paraguayano del Libertad, pericoloso in più occasioni (grandi le parate del portiere cileno Herrera). Per sbattere fuori i ragazzi di Asuncion, dopo l’1 a 1 dell’andata e l’identico risultato di ieri (rete di Diaz, su punizione, per la “U” e e autogol di Gonzalez per il pari del Club Libertad) la formazione di Santiago del Cile ha dovuto superare la terribile lotteria dei calci di rigore.
Dopo essersi superato più e più volte nei regolamentari, l’estremo difensore dell’Universidad, Herrera, è stato decisivo alla fase dei penalty quando ha ipnotizzato Victor Ayala, mentre dall’altra parte i rigoristi della si sono rivelati cecchini implacabili dal dischetto.
In semifinale i ragazzi di Sampaoli sfideranno il Boca in una sfida che si annuncia vibrante e per nulla scontata. Santos, invece, chiamato ad un super derby con il Corinthians.

Coppa Libertadores – Ritorno quarti di finale:
Santos-Velez Sarsfield 1-0 (4-2 ai calci di rigore)
78′ Kardec (S)

Universidad de Chile-Libertad 1-1 (5-3 ai calci di rigore)
18′ Diaz (U), 23′ aut. Gonzalez (U)

SEMIFINALI (13 e 20 giugno):
Boca Juniors-Universidad de Chile
Santos-Corinthians

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*