L’Empoli sogna, il Milan lo riacciuffa. 2 a 2 al Castellani, primo gol per Fernando Torres

Torres realizza la prima rete col MIlan

(foto Libero)

Il Milan torna a casa da Empoli, avversario nell’anticipo della 4^ giornata di Serie A, con un solo punticino (2 a 2 il finale dal Castellani, ndr) ma, per come si erano messe le cose, è stato senza dubbio un ottimo risultato.
I toscani, infatti, protagonisti di un ottimo primo tempo, trovano dapprima il vantaggio con uno splendido stacco di testa di Tonelli, al 13′, e poi anche il clamoroso 2 a 0 grazie a Pucciarelli che al 21′, riceve palla in area e trafigge Abbiati.
Il Milan sbanda paurosamente in difesa, dove Abate e De Sciglio sono irriconoscibili, ma nel finale di frazione si sveglia il Nino, Fernando Torres, e la gara si riapre. Proprio lo spagnolo, ex Chelsea, alla prima da titolare in rossonero, firma di testa il suo primo gol con la maglia del club di Via Turati e la rete che fa tornare in corsa il Diavolo.
Nella ripresa, poi, dopo un clamoroso gol fallito, in contropiede, dall’Empoli con Tavano (solo davanti ad Abbiati, manda incredibilmente fuori, ndr), arriva il pari del Milan. A pareggiare i conti ci pensa il samurai, Keisuke Honda, con un sinistro rasoterra sul quale non ci arriva Sepe. Terza rete in 4 gare stagionali per il giapponese.
Il Milan, galvanizzato, insiste e, contro un Empoli rimasto in dieci per il doppio giallo rimediato ingenuamente da Valdifiori, va vicino al gol vittoria. Dapprima con Menez, che colpisce una traversa piena, e poi ancora con lo scatenato Torres, il quale in diagonale non trova il bersaglio di un soffio. Finisce 2 a 2 il primo anticipo di Serie A, premiato un Empoli bello per un tempo.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*