Lecce senza Muriel e Cuadrado contro la Fiorentina. Roma col Catania, tornano Osvaldo e Lamela

Luis Enrique contro Montella in Roma Catania di Serie ADue gare alla fine del campionato di Serie A e ancora tanti i verdetti da stabilire, a partire da quale sarà la terza squadra destinata a retrocedere in Serie B, insieme a Novara e Cesena. Crocevia fondamentale per sciogliere questo dilemma è l’anticipo delle 18 tra Lecce e Fiorentina, che apre la penultima giornata e che vede i salentini terz’ultimi a 36 e in piena lotta con il Genoa, avanti di tre lunghezze in classifica.
Senza gli squalificati Carrozzieri, Cuadrado e Muriel (due assenze, quest’ultime, pesantissime) i giallorossi di Cosmi sono chiamati a vincere, per agganciare momentaneamente il Grifone, impegnato sul difficile campo dell’Udinese, in lotta con Napoli, Inter e Lazio per la qualificazione alla prossima Champions. Il romano Serse si affida a Bojinov e a Di Michele per continuare a credere nella salvezza.
Avversario odierno è la Viola, turbata profondamente da quanto accaduto con il caso Ljajic-Rossi (l’aggressione del tecnico al giovane fantasista slavo che lo aveva irriso mentre si accomodava in panchina dopo la sostituzione in FiorentinaNovara) e con il nuovo tecnico Guerini, chiamato dai Della Valle dopo l’esonero del mister romagnolo (peraltro squalificato per tre mesi dal giudice Tosel) deciso poche ore dopo la sfida con il Novara. A Guerini il compito di traghettare i gigliati in queste due ultime tornate e conquistare quell’ultimo punticino che significherebbe salvezza matematica.
In serata, invece, spazio alla Roma di un incerto Luis Enrique (“Se lascio? Non ne sono ancora sicuro“, ha dichiarato in queste ore), ancora aggrappata alla speranza di raggiungere il sesto posto, e di conseguenza, la qualificazione alla prossima Europa league. Ma, per poter credere in questa difficile missione, è fondamentale ottenere i tre punti contro il Catania di Montella, già salvo da tempo, ma pur sempre avversario sempre tosto da affrontare grazie alla qualità del gioco che il tecnico napoletano ha saputo dare ai suoi.
I giallorossi, guidati da capitan Totti, alla 500/a con la maglia giallorossa, ritrovano quattro pedine: innanzitutto i due portieri Lobont e Curci (Stekelenburg è sempre ai box per il problema alla spalla) con il romeno che sarà quasi sicuramente titolare, Kjaer in difesa e, soprattutto il duo OsvaldoLamela in avanti. Con Totti a completare il tridente offensivo, inizio in panca per Borini e l’ex Barcellona, Bojan Krkic.
Montella, invece, perde Spolli, per squalifica, ma ritrova il “Pitu” Barrientos, che torna a completare il tridente offensivo insieme a Gomez e Bergessio. Sarà Bellusci a sostituire, invece, Spolli al centro della difesa, in coppia con Legrottaglie, mentre Motta e Marchese agirano sugli esterni. A centrocampo confermato il trittico Izco-Lodi-Almiron.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*