Le Vipere si mangiano i Bruchi

Trionfo del Vipers Sc in Coppa d'UgandaAl terzo tentativo il Vipers Sc fa centro e, dopo le finali perse nel 2012 e 2013, stavolta riesce a sollevare l’Uganda Cup, per la prima volta nella sua storia.
Al Nakivubo Stadium l’ex Bunamwaya Sc affronta, con i favori del pronostico, la rivelazione Onduparaka, neo-promossa in Premier League ugandese sotto la guida del tecnico Allan Kabonge. Per questo storico evento, i festosi sostenitori della squadra di Arua invadono pacificamente Kampala utilizzando svariati pullman e numerosi altri autoveicoli, partiti non solo dalla regione del Nilo occidentale.
Dopo un quarto d’ora il Vipers apre le marcature con il ventenne bomber Erisa Ssekisambu (settimo gol in coppa) ed al 28esimo arriva il raddoppio firmato dal giovanissimo Pius Wangi (classe 1998). Passano pochi minuti e l’Onduparaka accorcia le distanze grazie alla punizione di Gadaffi Wahab che batte il portiere Ismail Watenga.
Alcuni cambi nel secondo tempo (Rashid Agua per Toto Ajobe, fra i bruchi, Alfred Leku e Hassan Kalega al posto rispettivamente di Mike Mutyaba e Kezironi Kizito, per le vipere) prima della doppietta personale di Wangi intorno all’ora di gioco. Il 3-1 cosi confezionato rimane immutato fino al triplice fischio dell’arbitro Brian Nsubuga e per i ragazzi capitanati da Nicholas Wadada si aprono le porte della prossima Caf Confederation Cup.
Eletto miglior giocatore del torneo, Erisa Ssekisambu diventa il primo a vincere l’Uganda Cup tre volte di seguito con squadre differenti: nel 2014 con l’URA, l’anno scorso con lo Sc Villa ed ora con il Vipers Sc. Il precedente record apparteneva ad Hassan Mubiru con due successi consecutivi (Sc Villa ed Express). L’allenatore George Nsimbe, invece, è alla sua seconda coppa nazionale, dopo quella del 2008 con il Victors Fc. (Max D’Amato)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*