Lazio obbligata a vincere contro lo Zurigo. Udinese nel Calderon di Madrid

Reja guida la Lazio nella sfida di Europa League con lo ZurigoQuarantotto squadre divise in dodici gironi sono i numeri che definiscono l’Europa League, la cui quarta giornata andrà di scena domani. Statistiche alla mano sono solo tre le squadre che hanno vinto tre partite su tre giocate: Anderlecht, PSV Eindhoven e Sporting Lisbona, mentre sono quattordici quelle che non hanno ancora vinto un match.
Tra le italiane l’Udinese è stata più brava a far punti della Lazio: i friulani hanno vinto due gare e ne hanno pareggiata una, mentre i laziali ne hanno persa una e pareggiate due, senza aver ancora assaporato la gioia dell’intera postain palio. Il migliore marcatore del torneo è, per adesso, Matias Suarez con cinque gol segnati: l’argentino dell’Anderlecht, classe 1988, è tra le fila della squadra belga dal 2008.
Passando all’analisi dei vari gironi di Europa League, partiamo dal primo, quello contraddistinto dalla lettera A, dove domina con sette punti il Tottenham, secondi i greci del Paok con cinque punti, terzo il Rubin Kazan con quattro e a chiudere gli irlandesi dello Shamrock Rovers con 0 punti.
Domani dalle 18:00 allo stadio Grandskj Pljevlja Rubin Kazan e Tottenham sarà importante per  tutte e due le formazioni. Gli inglesi, in caso di vittoria, blinderebbero il primo posto nel girone: il Rubin, invece, che lotta con l’undici di Salonicco per la seconda piazza, in caso di vittoria nella sfida interna di domani con gli Spurs, obiettivo non facile da ottonere, potrebbe dare un segnale importante al proprio cammino europeo.
Nel Girone B a pari merito con cinque punti ci sono Standard Liege e Hannover, sotto di una lunghezza il Copenaghen e ad un punto gli ucraini del  Poltava. Al Parken Stadion, alle 19:00, i danesi affronteranno proprio una delle due capoliste, l’Hannover, e devono stare attenti poichè i tedeschi hanno una striscia positiva importante nelle partite giocate fuori casa e potrebbero ripetersi anche nella città della Sirenetta. Potrebbe essere, invece, più semplice, la trasferta dello Standard Liege in casa della modesta formazione ucraina, cenerentola del raggruppamento.
Nel Girone C il PSV Eindhoven con nove punti può prendersela con relativa calma, perché a parte la seconda squadra, il Legia Varsavia con 6 punti, la distanza dalla terza è netta: a tre punti ci sono infatti i romeni del Rapid Bucarest. Non dovrebbe costituire ostacolo difficile l’undici il team israeliano dell’Hapoel Tel Aviv, che non ha ancora vinto in questo torneo e che si trova quindi ancora a secco di punti in classifica. Match più equilibrato quello di Bucarest, tra il Rapid e i polacchi del Legia, anche se a spuntarla dovrebbero essere i secondi.
Nel Girone D c’è la Lazio a quota due punti, tanti quanti quelli di altre due squadre del suo girone: Vaslui e Zurigo, mentre a capo della banda suona con nove punti lo Sporting Lisbona. Reja pretende la vittoria, essenziale per avvicinarsi al passaggio del turno, e domani all’Olimpico gli svizzeri saranno i rivali da battere, mentre allo Stadionul Municipal di Vaslui i portoghesi dello Sporting cercheranno di ribadire la loro leadership nel girone.
Nel Girone E gli inglesi dello Stoke City svettano con sette punti, a cinque c’è la Dinamo Kiev , a tre il Besiktas ad un punto l’altra squadre di Israele il Maccabi TelAviv. Al Bloomfield Stadium gli inglesi saranno ancora protagonisti contro il Maccabi? Lo Stoke in casa aveva vinto 3-0 ed è certo che vorrà ripetersi anche in quest’occasione. Besiktas e Dinamo Kiev, sempre alle 20:00, ripartiranno dall’1-0 inflitto dagli ucraini ai turchi nella terza giornata.
Nel Girone F gli spagnoli dell’Athletic sono attualmente primi con sette punti, mentre si spartiscono il secondo posto il Paris SG e il Salisburgo con quattro punti, uno solo invece è il punto dello Slovan Bratislava, campione di Slovacchia nella passata stagione.
Al Parc des Princes i francesi affronteranno proprio gli slovacchi, provando a far qualcosa in più di quello 0-0 rimediato nella precedente partita giocata a Bratislava. La Red Bull Arena invece accoglierà l’Ahletic, match non facile ma neanche impossibile per la bella formazione austriaca che può regalare la sorpresa di questa giornata.
Nel Girone G in cerca dei tre punti c’è il Malmoe, club svedese, che domani giocherà al Metalist Stadium contro il Metalist Kharkiv, capolista del girone con sette punti. Az Alkmaar e Austria Vienna invece sono rispettivamente seconda e terza del girone G, un punto a dividere i due club, cinque per gli olandesi, quattro per gli austriaci, che al Gamla Ullevi ospiteranno i 90’ della quarta partita.
Nel Girone H Birmingham City e Club Brugge si contendono la leadership con sei punti, a quattro c’è il Braga e ad uno il Maribor. Domani dalle 20:00 al Braga Municipal gli sloveni del Maribor tenteranno di prendersi i tre punti contro i portoghesi del Braga, sfida più accattivante è quella tra inglesi e belgi al St. Andrews: il Birmingham tra le mura amiche ha sin qui perso, 1-3 contro il Braga, mentre in trasferta il Brugge ha vinto, 1-2 sempre contro i portoghesi.
Nel Girone I l’Udinese è in testa con sette punti ed è attesa da un’importante sfida domani contro l’Atletico Madrid, secondo in classifica con quattro punti e matato già al Friuli per 2 a 0; sicuramente al Vicente Calderon sarà diversa, una battaglia infuocata con i colchonerso che vorranno restituire pan per focaccia ai bianconeri, ma la compagine di Guidolin ha dimostrato già di sapersi far valere ovunque, come in occasione del match di Glasgow, e sarà così anche in terra castigliana.
Al Celtic Parc gli scozzesi affrontano i francesi del Rennes, in uno spareggio (le squadre sono appaiate in classifica a quota 2) per tornare protagonisti nel girone.
Nel Girone J lo Fc Schalke 04 ha sette punti, il Maccabi Haifa sei, Steaua Bucarest due e i greci dell’AEK Larnaca uno. Allo Stroitel Stadium andrà in scena una sfida abbastanza abbordabile per i tedeschi dello Shalke che non dovrebbero avere grossi problemi nel superare la resistenza dei greci, mentre i romeni giocheranno in casa contro gli israeliani del Maccabi e hanno un solo risultato, la vittoria, per riaprire i giochi.
Nel Girone K il Fulham vuole la posta piena nella sfida interna, al Craven Cottage, con il team polacco del Wisla Cracovia, che con tre punti si trova a pari merito con l’Odense. Gli inglesi invece sono secondi nel girone con quattro punti, e svettano, più alti di tutti, gli olandesi del Twente, che domani affronteranno gli insidiosi danesi dell’Odense.
Ultimo ma solo in ordine alfabetico è il Girone L con Anderlecht a nove punti, Lokomotiv Mosca a sei, Sturm Graz a tre e a zero i greci dell’Aek Atene. Domani sera al Constant Vanden Stock l’Anderlecht punterà a chiudere il discorso qualificazione, davanti ai propri tifosi, nel match con gli austriaci di Graz, mentre i russi saranno ospiti dell’Olympic Stadium di Atene, del modesto Aek. (Paola Prina)

Speak Your Mind

*