La Top Five: I goals più belli della settima giornata. Prima piazza per Sergio Almiron

In una giornata di Serie A estremamente stitica, nella quale ci sono stati ben cinque zeri a zeri, e solo 14 gol totali (fatti in dieci partite), la nostra Top Five viene quasi da sé.

5. Alla quinta posizione troviamo il redivivo Robinho. Ritorna in campo col Milan dopo il suo primo gettone di quest’anno, datato 6 agosto, quando a Pechino fu partecipe con i compagni della conquista della Supercoppa Italiana ai danni dei cugini nerazzurri. Contro il Palermo si diverte e fa divertire il Milan e mette a sedere la malcapitata difesa palermitana con un goal alla sua maniera, palla nell’angolino.

In quarta piazza troviamo invece Massimo Gobbi. Il numero 18 del Parma forse nemmeno si aspettava di finire sul tabellino dei marcatori nella partita al San Paolo contro il temutissimo Napoli. Gobbi corre e sgobba, poi così, inaspettatamente, raccoglie un delizioso invito di tacco di Floccari e batte De Sanctis ed anche molto scetticismo nei confronti del Parma. Portatore d’acqua che, in questo caso, serve champagne finissimo.

In terza piazza ci aspetta invece il gol di Miro Klose. Non ce ne vogliano i romanisti ma, questo satanasso decide il derby capitolino di Serie A con un goal che solo poche punte vere sanno fare. Al Milan ed alla Roma già due perle, più tante altre sparse qua e là. Ma non è che è venuto in Italia per vincere lo scudetto?

Gradino più basso del podio per Gaston Ramirez: l’uruguagio torna in campo con Pioli dopo che Bisoli forse se l’era dimenticato nella torre degli asinelli… Fantasista puro ed un goal pazzescoil cui miele, colato dal quel destro, ancora addolcisce il terreno del Silvio Piola di Novara.

1. Primo posto per lui Sergio Almiron: il padre calciatore dell’Argentina 1986 deve avergli ispirato più di un colpo, lui ci mette la sua creatività e la voglia di incidere nelle sfide che contano: palombella vincente che fa sognare il Catania, portando la partita sul binario rossoazzurro, e fa sprofondare Castellazzi e i nerazzurri.

Alla prossima Top Five! Solo Sulle pagine di Stadio Goal

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*