Alle 20 e 45 supersfida Roma-Real. Torna De Rossi, Zidane con i dubbi Marcelo-Rodriguez

Spalletti carica la Roma per la sfida di ChampionsQuesta sera, alle 20 e 45 (in esclusiva su Premium), la Roma di Spalletti scende in campo all’Olimpico contro il Real Madrid allenato da Zinedine Zidane, nell’andata degli ottavi di Champions League. Eliminare i Galattici è oggi un’impresa difficilissima, ma la Roma, in passato, lo ha già fatto, e sempre con il tecnico di Certaldo in panchina.
Dobbiamo tornare esattamente ad 8 anni fa, al 2008: la Roma di Spalletti, con il collaudato 4-3-2-1 e Totti impiegato alla grande come “falso nueve“, ebbe la meglio sui temibili blancos di Bernd Schuster che avevano in gruppo campioni del calibro di Raul, Robben e Van Nistelrooy (e non dimentichiamo in panchina un certo Gonzalo Higuain, ndr).
In quell’anno i giallorossi trionfarono siall’Olimpico (2 a 1 con reti di Pizarro e Mancini in risposta all’iniziale vantaggio spagnolo realizzato da Raul, ndr) che nel tempio madrileno del Bernabeu (sempre 2 a 1 il finale, deciso dai gol di Taddei, il pareggio di Raul e la rete della gloria – bastava l’1 a 1 per passare il turno dopo il successo dell’andata – siglata da Vucinic al 90′). Real ko e Roma ai quarti, che impresa!.
Prima ancora del 2008, invece, 4 affermazioni del Real, un pari ed un successo della squadra capitolina. Proprio nel 2002, dopo il pesante ko subito a settembre (3 a 0 il finale per le merengues, ndr), i giallorossi di Fabio Capello si presero una gustosa rivincita il mese successivo al Bernabeu, con Totti grande protagonista dello storico 0-1 che piegò il Real di Zidane, allenato da Del Bosque.
E Zidane, questa sera, torna in Italia da avversario, ma non da giocatore bensì in panchina, alla guida del Real, avversario dei giallorossi in questa doppia sfida di Champions con finestra sui quarti di finale. L’ex centrocampista della Juventus e della Nazionale francese saprà solamente all’ultimo se potrà puntare o meno su Marcelo e James Rodriguez, convocati ma non al meglio (in caso di forfait del brasiliano, spazio a Danilo; problemi alla schiena per il colombiano che però dovrebbe farcela, ndr).
Spalletti dovrebbe affidarsi al 4-1-4-1 con De Rossi (recuperato ma non ancora al top, ndr) davanti alla difesa (ManolasRudiger coppia centrale, Florenzi e Digne laterali bassi, ndr), mentre Salah e Perotti agiranno sull’esterno d’attacco con Dzeko unica punta. Queste le ultime, buon divertimento a tutti!

LE PROBABILI FORMAZIONI
Roma (4-1-4-1): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne; De Rossi; Salah, Nainggolan, Pjanic, Perotti; Dzeko.
Real Madrid (4-3-3): Navas; Carvajal, Ramos, Varane, Marcelo; Kroos, Modric, Isco; James Rodriguez, Benzema, Ronaldo.

I PRECEDENTI TRA ROMA E REAL MADRID:

11-09-2001 Roma-Real Madrid 1-2
24-10-2001 Real Madrid-Roma 1-1
17-09-2002 Roma-Real Madrid 0-3
30-10-2002 Real Madrid-Roma 0-1
28-09-2004 Real Madrid-Roma 4-2
08-12-2004 Roma-Real Madrid 0-3
19-02-2008 Roma-Real Madrid 2-1
05-03-2008 Real Madrid-Roma 1-2

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*