La Roma non chiude, il Cagliari frena i giallorossi. Genoa, Samp e Sassuolo a punteggio pieno

Serie A: Roma frenata a CagliariDopo le vittorie di Juventus e Napoli ecco la frenata della Roma, stoppata in Serie A sul pari da un Cagliari mai domo, neanche sotto di due reti. I giallorossi non la chiudono e gli isolani trovano il prezioso punto con Sau, dopo che l’ex Borriello aveva accorciato le distanze. Solo un pari casalingo per l’Inter di De Boer contro il Palermo, successi invece per Genoa e Samp e per il Sassuolo, tutte e tre a punteggio pieno con la Juventus.
Sembrava una sfida senza storia al Sant’Elia. Subito Perotti sul rigore procurato da El Shaarawy, poi Strootman su assist di Dzeko. Invece il Cagliari ci crede, complice una Roma “con poca personalità” (queste le parole usate da Spalletti) che non chiude la gara, e dopo aver trovato il 2 a 1 con Borriello, impatta sul 2 a 2 finale grazie a Sau (Szczesny ci mette molto del suo per favorire il gol). Così il Cagliari conquista il primo punto, mentre i capitolini vanno a 4, a braccetto col Napoli.
Non sorride neanche l’Inter che, dopo aver fallito almeno 5 occasioni nitide nel primo tempo, va sotto contro il Palermo, impatta con Icardi ma poi non riesce a conquistare i tre punti nell’esordio casalingo stagionale e, così, dopo due giornate si ritrova a quota 1 (nella passata stagione era a punteggio pieno dopo due gare, ndr). Fischi a fine gara, e altra settimana complicata per De Boer, nonostante l’arrivo di un talento di grande livello come il brasiliano Gabigol.
A fare festa, invece, sono le genovesi e il Sassuolo. Il Genoa di Juric vince in rimonta a Crotone (splendida doppietta di Pavoletti), mentre la Samp sorpassa una buona Atalanta e i ragazzi di Di Francesco regolano un coriaceo Pescara. Tutte e tre le squadre sono a punteggio pieno, in classifica, in Serie A, insieme alla Juventus.
Goleada del Torino che abbatte 5-1 il Bologna con una tripletta del “gallo” Belotti, mentre arrivano i primi punti per la Fiorentina e per l’Udinese che fanno fuori, rispettivamente, Chievo e Empoli.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Speak Your Mind

*