La Roma manda ko la Juve. Festa scudetto rimandata per i bianconeri

Nainggolan certifica la vittoria della RomaLa Roma supera 3 a 1 la Juventus, all’Olimpico, nel posticipo della 36^ giornata di Serie A, e controsorpassa il Napoli, riappropriandosi del secondo posto. Superati gli scogli più grandi, ovvero il Milan ma soprattutto la Juve capolista (e ora distante 4 punti), l’undici di Spalletti ha nel mirino Chievo (in trasferta) e Genoa (in casa) per brindare definitivamente all’ingresso diretto in Champions e battere così la concorrenza dello scintillante Napoli di Sarri, vittorioso per 5 a 0 in casa del Toro.
Grande prestazione dei giallorossi, nella sfida ad una Juve scesa in campo con qualche big di meno e qualche pensiero di troppo (mercoledì la finale di Coppa Italia con la Lazio e il 3 Giugno la finalissima di Champions contro il Real a Cardiff, ndr).  De Rossi e compagni rimontano lo svantaggio di Lemina e con una ripresa di grande livello, mandano al tappeto i bianconeri, conquistando tre punti fondamentali per il secondo posto. Festa scudetto rimandata, invece, per i ragazzi di Allegri, che dovranno ora conquistare la “Legend” in casa contro un Crotone battagliero per via della questione salvezza ancora tutta da risolvere.
Lemina punisce la disattenta difesa della Roma, dopo la pazzesca traversa colpita in precedenza da Asamoah con una staffilata fantastica. Higuain fa da assistman per il calciatore gabonese che insacca, per l’1 a 0 della Juventus.
Gara in salita per la Roma, ma per pochi minuti. Infatti ancora De Rossi (terzo gol consecutivo per il centrocampista lidense) realizza il pari capitolino. stacco di testa di Manolas, da corner, Buffon respinge (malamente) proprio su De Rossi che al secondo tentativo, dopo il miracolo dello stesso numero uno juventino, insacca la palla dell’1 a 1.
E’ nella ripresa, poi, che la Roma costruisce una vittoria assolutamente meritata. La prodezza del sorpasso è firmata dal Faraone, El Shaarawy, che con un destro “da biliardo” manda la palla all’angolino. La certificazione della vittoria, invece, è affidata al belga Nainggolan che con una perentoria conclusione, in area, batte ancora Buffon per il 3 a 1 finale.
La Roma vince e si riappropria del secondo posto, a 81 punti, 4 in meno della Juve ma soprattutto 1 in più del Napoli terzo, per i bianconeri qualche segnale di allarme (6 gol subiti nelle ultime tre gare, ndr), ma c’è tempo per recuperare in vista del grande evento Champions del 3 Giugno. Anche se dietro l’angolo c’è una Lazio da affrontare nella finale di Coppa Italia.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

22total visits,1visits today

Speak Your Mind

*