La Roma cede al City. Inglesi avanti, giallorossi retrocessi in Europa League

Nasri fa volare il Manchester CityLa Roma di Garcia non riesce nell’impresa europea e nell’ultima, decisiva, giornata di Champions League cade all’Olimpico per 2 a 0 contro gli inglesi del Manchester City  di Pellegrini che, grazie ad una gemma di Nasri e al raddoppio di Zabaleta, brindano alla qualificazione agli ottavi di finale come seconda forza del Girone E dietro al Bayern di Guardiola. I giallorossi invece continueranno la loro avventura in Europa League, spuntandola sul Cska sconfitto a Monaco ed eliminato da tutto.
La Roma, dunque, ancora una volta, fallisce lo spareggio decisivo. Eppure l’inizio era stato promettente con l’occasionissima fallita da Holebas, su lancio smarcante di Totti. Il greco si ritrova solo davanti ad Hart ma lo grazia, cercando d’imbucare la sfera sotto le gambe del portiere inglese, ma senza riuscirvi.
Poi, dopo una chance per i Citizens con Milner (bravo De Sanctis) ancora Roma con Gervinho, questa volta. L’ivoriano vola verso la porta degli inglesi, conclude in diagonale, ma trova la respinta prodigiosa del portierone del City.
Sempre Gervinho, in contropiede, conclude debolmente, poi è ancora una volta Milner, su verticalizzazione di Nasri, a presentarsi davanti a De Sanctis, bravo a stopparlo e a concedere solo il corner. Così all’intervallo è 0 a 0, mentre il Bayern vince 1 a 0 contro i russi con il rigore di Muller.
Si riparte, nella ripresa, con una Roma molto più contratta e prudente. Il Manchester City, invece, obbligato a vincere, aumenta la frequenza dei giri e al primo tiro nello specchio trovano il vantaggio: Nasri dai 25 metri trova il jolly, palla che spizza il palo e finisce in rete con De Sanctis proteso vanamente in tuffo.
E’ una rete che gela l’Olimpico e una Roma costretta ora a realizzare due reti (l’1 a 1 avrebbe qualificato gli inglesi e ormai il Cska stava soccombendo all’Allianz Arena). La chance per pareggiare arriva con Ljajic il quale, però, dopo un paio di dribbling in area, sciupa tutto mandando alto e cedendo il posto a Iturbe.
Ancora Roma, ma ancora tanta sfortuna. Manolas incorna di testa in area, palo pieno, poi Destro di prima intenzione, e salvataggio sulla linea di Demichelis. Nulla da fare.
Sono gli ultimi sussulti dei giallorossi perchè Zabaleta, in azione di rimessa, chiude i giochi con il 2 a 0 finale, sempre su assist di uno scatenato Nasri. Il Manchester City va avanti in Champions, la Roma esce dalla prestigiosa competizione continentale e si sposta nell’Europaminore“.

Speak Your Mind

*